Polonia-Italia 0-0, buona prestazione ma quanti errori

3 mins read

Ieri sera a Danzica la nazionale italiana ha giocato il match valido per la terza giornata di Nations League. Una buona partita per gli azzurri, che hanno gestito il pallino del gioco ma non hanno trovato la via del gol sprecando molto sotto porta.
Per questa partita il CT Mancini ha scelto di schierare prima punta il granata Belotti, lasciando in panchina la “scarpa d’oroImmobile (che quasi sicuramente sarà il titolare mercoledì prossimo). Un’occasione mancata per il centravanti della Lazio, che non ha potuto giocare la propria sfida a distanza con il bomber Lewandoski. Posizione inedita per Pellegrini, schierato come esterno offensivo insieme a Chiesa. Ed è proprio il neo bianconero che sbaglia clamorosamente l’1-0 calciando alto da sotto porta un cross di Belotti all’11’. Una scarsa precisione che sarà la protagonista di tutta la partita degli azzurri, che creano molto ma senza risultato.
Errori che l’Italia commette anche in mezzo al campo con Jorginho che è in evidente serata “no” sbagliando vari passaggi. Male anche Pellegrini, che ha giocato una buona partita ed ha sfiorato il gol, ma ha calciato direttamente fuori ben tre calci d’angolo. Ottima invece la partita della difesa che ha arginato Lewandoski e salvato il risultato. Tra i migliori in campo Emerson Palmieri, che ha eseguito ottime coperture (suo il salvataggio del possibile 1-0 polacco) e si è fatto trovare pronto anche in fase offensivo. Ma il gol, come si è visto, non è la sua professione; sciupando due occasioni.
Il CT Mancini, per provare a invertire la rotta e trovare il gol, ha inserito Kean per il deludente Chiesa, Berardi e Caputo; ma il match termina a reti bianche grazie anche ad Acerbi che nel finale ha murato una velenosa conclusione di Linetty che poteva rivelarsi beffarda per le sorti della gara e per l’Italia.

Un punto che, vista l’Italia scesa in campo ieri, sembra più un contentino che un merito; ma basta a mantenere gli azzurri in vetta al proprio raggruppamento grazie anche al pareggio tra Bosnia ed Olanda. E saranno proprio gli “orange” gli avversari di Bonucci e compagni nel prossimo match del 14 ottobre. Un match che l’Italia vuole vincere, bissando l’1-0 firmato da Barella all’andata, per mantenere la vetta del girone e presentarsi alle sfide finali di novembre con un piccolo vantaggio sulle avversarie.
Intanto gli azzurri hanno svolto in mattinata una seduta di allenamento a Danzica ed in serata partiranno per Bergamo, sede del prossimo match. Lasceranno la nazionale Belotti (squalificato) e Lazzari (infortunio odierno in allenamento); mentre Bonaventura, che era rientrato in Italia per la nascita del figlio, non si aggregherà ai compagni.

Giornalista pubblicista dal 2015. Nato a Catanzaro ma romano di adozione. Appassionato di sport e tutto quello che vi gira intorno. Mi piace trasmettere la mia passione per lo sport tramite la scrittura. Lettore accanito e divoratore di Serie TV. Ex giocatore di Football Americano

Articolo Precedente

Elezioni a Roma, tra depistaggi e colpi di scena scopriamo il volto del candidato sindaco

Articolo Successivo

Who want Trump?

Ultime News