Trump parla di complotti, Biden di politica

/
5 mins read

dal nostro corrispondente USA –

Saltato il dibattito di giovedì 15, Donald Trump e Joe Biden sono apparsi separatamente, alla stessa ora, su due differenti canali televisivi, per rispondere alle domande del pubblico. E si è palesata in maniera chiara la differenza di visione fra i due candidati. Trump non si è ritenuto responsabile per aver divulgato, via tweet, la teoria cospiratoria che vedrebbe Biden eliminare il SEAL Team Six per nascondere la mancata esecuzione di Osama bin Laden, affermando: “Era un re-tweet. L’ho messo lì perché la gente decida da sola. Io non prendo posizione.” Al che la moderatrice Savannah Guthrie ha risposto sorpresa: “Non capisco. Lei è il presidente degli Stati Uniti, non lo zio pazzo che può re-tweettare qualsiasi cosa.” Nel frattempo, sull’altro canale, Biden dava differente mostra di sé e delle sue idee, affermando: “Sto correndo alla presidenza come un orgoglioso democratico. Sarò un presidente americano e mi prenderò cura di quelli che hanno votato contro di me, come di quelli che hanno votato per me. Veramente. Questo è quello che i presidenti fanno. Dobbiamo risanare questa nazione.

Intanto Trump non solo non ha condannato QAnon (teoria del complotto di  estrema destra secondo la quale esisterebbe un’ipotetica trama segreta organizzata da un presunto Deep State contro il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump e i suoi sostenitori, ndr), ma ha aderito alla loro teoria cospiratoria anti-semitica, senza fondamento, sul coinvolgimento dei democratici in un giro satanico-pedofilo. Prima ha affermato: “Non so niente di QAnon” poi ha attaccato antifa (azione antifascista, ndr) e alla fine ha detto: “Quello che sento di loro è che sono decisamente contro la pedofilia ed io sono d’accordo.

Il New York Times ha commentato che mentre Mr. Trump era occupato a difendere un angolo estremo di Internet, Mr. Biden parlava della tassazione delle corporazioni e citava Moody, scavando un solco profondo nella visione del mondo, nella politica e nel rapporto con la realtà  fra i due candidati.

Biden non solo ha dato sostanziali risposte a molte domande ma è rimasto a confrontarsi col pubblico per un’ora dopo la fine della trasmissione. Trump invece è andato via e la sua organizzazione elettorale ha subito dichiarato che lui ha sonoramente battuto la Guthrie in veste di delegata di Biden. Ed è vero. Savannah Guthrie ha voluto porsi in quel ruolo per ottemperare al mancato dibattito, ed in quel ruolo ha assoggettato Trump all’esperienza poco familiare per lui di approfondire le domande e di non sovrapporsi e dominare. Ma il presidente avrebbe avuto uno scambio molto più civile se non avesse difeso teorie cospiratorie e glissato palesemente.

Riguardo al sottoporsi o meno al test Covid prima del dibattito con Biden, Trump lo ha dato per possibile, pur non ricordando. Cioè un no fra le righe. La commissione sui dibattiti presidenziali lo rendeva obbligatorio, ma il sistema d’onore e la campagna Trump evidentemente non viaggiano in parallelo. 

Biden invece ha dimostrato di porsi come guida nell’indossare la mascherina e nel prendere seriamente la pandemia, ha condiviso idee su come riaprire le scuole in sicurezza ma, soprattutto, è venuta fuori quella compostezza e onestà intellettuale che lo distingue dal rivale. Sa molto di molte cose; puoi non essere d’accordo, ma Da Biden puoi aspettarti che ti parlerà del come e dei perché, mantenendo una serafica compostezza, senza agitarsi o mettersi a urlare. Vuole rendere le cose migliori, nonostante le circostanze, per il pubblico, la nazione ed il mondo e non arricchire la propria compagnia, né accarezzare il proprio ego.

Mai, probabilmente, abbiamo assistito in America a una differenza così marcata tra i due candidati alla presidenza.

Follotitta vive tra New York e Miami, è architetto e appassionato di storia, architettura e politica. Una visione a 360° sul clima made in USA vista dagli occhi di un professionista "italiano in trasferta".

Articolo Precedente

Parliamo di crisi

Articolo Successivo

Coprifuoco e stop: Conte prepara la stretta

Ultime News