Bozza del decreto Natale 2020: le prime linee guida in attesa del dpcm

1 min read

Nella notte è arrivata la tanto attesa bozza del decreto Natale 2020 a definire le modalità della stretta natalizia sugli spostamenti. Il nuovo decreto consente a Conte di firmare un nuovo dpcm il 3 dicembre che duri fino a 50 giorni.

In base alle ultime notizie, ci sarà lo stop agli spostamenti già a partire dal 21 dicembre. Successivamente sarà consentito di spostarsi solo a chi la residenza (o il domicilio) nell’indirizzo di destinazione o per comprovate esigenze, per cui con autocertificazione.

In estrema sintesi i punti principali del decreto:

  • Vietate le vacanze sulla neve a Natale e Capodanno.
  • No a festeggiamenti, veglioni e cenoni.
  • Coprifuoco alle 22 anche per la vigilia di Natale.
  • Stop agli spostamenti tra Regioni dal 21 dicembre al 6 gennaio.
  • Stop agli spostamenti tra Comuni il 25 e 26 dicembre.
  • La scuola riapre il 7 gennaio.
  • Divieto di andare nelle seconde case.
  • Alberghi e hotel ancora in discussione.
  • Divieto di eventi in piazza.
  • Quarantena per chi torna dall’estero.
Articolo Precedente

Dipendenza da smartphone: i giovani passano 2 mesi all’anno sui social

Articolo Successivo

Ultima ”riforma” dell’amministrazione Trump: il plotone di esecuzione

Ultime News