gates

Bill Gates: monitoraggio degli infetti con i “certificati digitali”

//
1 min read

Il filantropo multimiliardario Bill Gates ha rivelato il suo piano per utilizzare i “certificati digitali” per identificare coloro che sono stati colpiti da COVID-19.

Il progetto prevede capsule impiantabili (microchip) per l’uomo che contengono i suddetti “certificati digitali”. Il magnate ha rivelato il tutto durante una sessione di Reddit “Ask Me Anything” mentre rispondeva alle domande sulla pandemia.

Gates ha affermato che:

“Alla fine avremo alcuni certificati digitali per mostrare chi si è ripreso o è stato testato di recente o quando abbiamo un vaccino che lo ha ricevuto”.

I “certificati digitali” a cui Gates si riferiva sono “QUANTUM-DOT TATTOOS” impiantabili nell’uomo su cui i ricercatori del MIT e della Rice University stanno lavorando per implementarle come database sanitari per i singoli utenti.

Maggiori approfondimenti su AmbienteBio a questo link.

Veneto. Ex curatore di magazine e libri, approfondisce ora il mondo dell’editoria digitale e del web marketing. Ama la montagna e le lunghe camminate. Frase preferita: “chi no ga testa, ga gambe”.

Articolo Precedente

Il caso Pornhub: dopo Paypal anche Visa e Mastercard lasciano il colosso del porno

Articolo Successivo

Champions ed Europa League, premi più bassi ma importanti per i club

Ultime News