trump

Trump e Conte: una chimera chiamata “futuro”

7 mins read

Di Nicola Venturini –

Ci sembrava fossero usciti di scena i due volti più visti e dibattuti del nefasto 2020: Donald Trump e Giuseppe Conte. Invece, nel momento di transizione tra “vecchio” e “nuovo” mondo tramite questa manovra globale chiamata Great Reset, i due protagonisti dell’anno passato tornano, seppur in modo diverso e non correlato, alla ribalta.

Di cosa parliamo in questo articolo

Trump

Donald Trump è tornato alla ribalta in occasione della Conservative Political Action Conference di Orlando. «Sto davanti a voi oggi per dichiarare che l’incredibile viaggio cominciato insieme quattro anni fa è tutt’altro che finito». A chiarimento del fatto che il capo del Partito repubblicano resta lui, ha rincarato: «Siamo riuniti per discutere il futuro del nostro movimento, e del nostro amato Paese».

«Noi vinceremo e l’America sarà più forte che mai. Siamo qui per parlare del futuro del nostro movimento, del nostro partito, della nostra amata nazione. Continuerò a lottare al vostro fianco, continueremo a fare quello che abbiamo sempre fatto: vincere. Non creo un nuovo partito, abbiamo il partito repubblicano, sarà più unito e forte che mai», dice l’ex presidente.

Aggiunge: «Le elezioni sono state truccate, la Corte Suprema e altri tribunali non hanno voluto far nulla […] Non hanno avuto il coraggio di agire e di fare quello che andava fatto […] Abbiamo bisogno di un ‘election day’: un giorno solo, non 30 o 45… Un giorno solo. E il voto postale dovrebbe essere consentito solo a chi è gravemente malato o ai militari. Dobbiamo eliminare la follia che prevede un voto postale di massa».

Si scaglia poi sul presidente in carica Joe Biden: «La sua campagna è stata solo bugie: ha avuto il peggior primo mese di qualsiasi presidente nell’era moderna. In appena un mese siamo passati da America First a America Last […] Gli immigrati illegali vengono rilasciati. Ora ne arriveranno milioni. L’amministrazione Biden sta spingendo giovani immigranti tra le braccia di trafficanti di esseri umani, è immorale e indifendibile. E’ incredibile che stia succedendo. Solo questo dovrebbe costare ai democratici la sconfitta nelle elezioni di midterm e la Casa Bianca nelle elezioni in programma tra 4 anni”. “Chissà, potrei anche decidere di batterli per la terza volta…», e così chiosando manda in visibilio la platea.

Trump poi critica il presidente sul tema della scuola, facendo riferimento all’aumento di suicidi tra i giovanissimi e ai problemi legati alla depressione: «Joe Biden ha tradito i giovani americani, sta tenendo i nostri ragazzi chiusi in casa. Cresceranno con una cicatrice. Devono tornare a scuola, ora. E’ pazzesco, terribile. Non c’è motivo per cui non debbano tornare, ma Biden ha sacrificato i ragazzi davanti al sindaco degli insegnanti. Sta ingannando la nuova generazione di americani, è uno scandalo».

«Miliardi di dollari per le scuole non vengono spesi. A nome dei genitori, dico a Joe Biden di aprire le scuole e di aprirle subito».

Trump rivendica poi i meriti per la campagna di vaccinazione contro il covid e poi della perdita di presa sugli accordi in via di stipula con l’Iran. Quindi, la chiusura ancora con sguardo al 2024: «Vi manco già? Biden ha iniziato in modo disastroso. Abbiamo vinto le elezioni due volte. La Casa Bianca tra 4 anni? Chissà…».

Conte

Giuseppe Conte ha accettato l’invito di Beppe Grillo: parteciperà al “progetto rifondativo del Movimento 5 stelle“. Durante le oltre tre ore di vertice dello stato generale M5s, convocato dal fondatore e alla presenza anche dell’ex premier, è stato quindi ufficializzato il ritorno del leader per il quale verrà predisposto un ruolo ad hoc.

“Bellissima giornata, tutte le cose che non verranno pubblicate sono vere” si è limitato a scrivere su Twitter il garante Beppe Grillo.

In serata su facebook si è espresso anche Luigi Di Maio: “Sono anni che ci danno per morti, sbagliando. Il MoVimento 5 Stelle non solo è vivo, il MoVimento è il presente e scriverà il futuro di questo Paese. Oggi è una giornata molto importante, Giuseppe Conte ha raccolto il nostro invito a elaborare nei prossimi giorni un progetto rifondativo e di rilancio dell’azione del M5s […] Abbiamo dimostrato di saper crescere e maturare. Ve lo dico con convinzione: questa è la strada da seguire”.

Al vertice, oltre ai citati, erano presenti: il reggente Vito Crimi, il presidente della Camera Roberto Fico, il ministro dell’Agricoltura Stefano Patuanelli, l’ex Guardasigilli Alfonso Bonafede, l’ex sottosegretario Riccardo Fraccaro, la vicepresidente del Senato Paola Taverna, il sottosegretario Carlo Sibilia. Ha partecipato anche l’ex portavoce del presidente del Consiglio Rocco Casalino. Ha invece declinato l’invito Davide Casaleggio, impegnato nella sesta tappa del tour “La base incontra Rousseau”.

Ritorno al futuro, ma quale?

Insomma, seppur in salse diverse, sia negli USA che in Italia la parola d’ordine è “futuro”. C’è da chiedersi però quanto di questo futuro sia già stato deciso a tavolino (come l’Europa “predestinata” di Draghi) e quanto sia aperto alla “democratica” discussione. Trump ha sicuramente mantenuto le mani in pasta nel deep state americano, e solo per questo può permettersi certe dichiarazioni. Conte dal canto suo si è dimostrato un vero uomo di politica, molto intelligente, che sa quando agire e quando dileguarsi.

Ciò che però preoccupa di più dietro a questo gioco di specchi, e dietro alle vane discussioni che rincorrono questa chimera chiamata “futuro” e “sviluppo”, è come la manovra ipersanitaria mondiale stia procedendo a spron battuto, tronfia della sua follia, e senza segni di cedimento.

Fonti: LaStampa, AdnKronos, IlFattoQuotidiano

Veneto. Ex curatore di magazine e libri, approfondisce ora il mondo dell’editoria digitale e del web marketing. Ama la montagna e le lunghe camminate. Frase preferita: “chi no ga testa, ga gambe”.

Articolo Precedente

"La fabbrica delle scelte" di Richard Shotton. Come funzionano le nostre decisioni

Covid19 giovani assembramenti aumento casi
Articolo Successivo

Istituto Superiore di Sanità: "I casi da Covid19 tra gli under 20 superano i casi tra gli adulti"

Ultime News