“La fabbrica delle scelte” di Richard Shotton. Come funzionano le nostre decisioni

//
2 mins read

Per chi fa marketing sapere cosa guida le decisioni del consumatore è fondamentale. Questo libro ci mostra come le scelte quotidiane siano influenzate da cortocircuiti psicologici ricorrenti

“L’impatto dei fattori psicologici sulle decisioni economico-finanziarie è una delle più importanti scoperte dell’economia contemporanea.
Infatti, grazie soprattutto a Kahneman e Thaler, sappiamo che molte decisioni che prendiamo sono condizionate da meccanismi che regolano il funzionamento del nostro cervello.

Richard Shotton in questo libro, già best seller in diversi paesi, dà una chiave molto pratica per applicare le scoperte dell’economia comportamentale al marketing, la pubblicità e alle vendite.”

Così Marcello Mancini, CEO di Roi Group, introduce il libro di Richard Shotton.

Il libro sulle scelte

Tutte le scelte che prendiamo sono condizionate dai meccanismi che regolano il funzionamento del nostro cervello. Per questo le scienze comportamentali sono tanto preziose per chi si occupa di marketing, vendite e pubblicità e quelle scelte deve influenzarle. Ma, per quanto da anni ormai si parli di questi concetti, sono ancora pochi quelli che li applicano nella pratica. La fabbrica delle scelte ci offre un punto di osservazione privilegiato su quello che accade nella nostra mente.

Partendo dagli spunti offerti dalle decisioni che ci troviamo a prendere in una qualunque giornata tipo (dalla scelta del pranzo a importanti mosse strategiche di carriera), evidenzia venticinque bias comportamentali significativi, dedicando a ognuno un capitolo che ne mette in luce le implicazioni e le ricadute pratiche che possono essere sfruttate come leve preziosissime nelle strategie di marketing e advertising. 

Coniugando un tono leggero, spiritoso e divulgativo e una solidissima base scientifica, Richard Shotton mette a disposizione un patrimonio di conoscenze pratiche che possono tradursi in un solido vantaggio competitivo per chiunque voglia sfruttarle appieno.

Articolo Precedente

USA: la decadenza del Partito Democratico, il “Grand Old Party”

trump
Articolo Successivo

Trump e Conte: una chimera chiamata "futuro"

Ultime News

7 giorni con Virginia Raggi

di Virginia Rifilato e Gabriel Rifilato – Un’intervista esclusiva di Roman Walks in collaborazione con InsideMagazine. La versione integrale

“La Vignetta”