//

Industrie fiorenti: ecco le aree in crescita (e dove si investe) nel post Coronavirus

7 mins read

Continuiamo a parlare delle conseguenze del COVID-19 sulle varie aree dove, oltre ad aver portato una mazzata all’economia globale, ha aperto anche strade nuove e nuove opportunità. In quali aree? Vediamole, seguendo il racconto che ne fa il sito websiteplanet.com in un articolo particolareggiato su numeri e statistiche legati alla pandemia e al mondo del lavoro a livello globale.

Massiccia crescita nell’e-commerce

In un anno in cui così tante aziende sono crollate, Jeff Bezos e Amazon hanno registrato profitti record nel 2020. A livello globale, il settore dell’e-commerce è aumentato di valore del 27,6%, raggiungendo una spesa totale di 4,28 trilioni di dollari.

1

I blocchi e le chiusure nelle strade delle varie città hanno costretto i clienti ad andare online per molti dei loro acquisti durante la pandemia. Nel frattempo, anche i progressi nelle soluzioni logistiche e una maggiore consapevolezza sui cambiamenti climatici hanno reso lo shopping online una prospettiva attraente caratterizzata da una maggiore capacità di scelta, confronto e informazione, soprattutto per quanto riguarda la filiera dei materiali che, ormai tendenza diffusa, si cercano eco-friendly. Le nuove generazioni, sempre più attente alla sostenibilità, guardano meno ai brand in sé e più ai valori che una certa Casa è in grado di veicolare.

Ora che i clienti hanno un gusto per l’e-commerce, l’industria sembra il futuro per la vendita al dettaglio. L’e-commerce offre anche bassi costi generali insieme a sostanziali margini di profitto per i marchi e gli imprenditori, e la sua tendenza al rialzo potenzialmente segnerà la fine dei rivenditori su strada così come li conosciamo oggi.

E-learning per una crescita massiccia

La pandemia ha costretto scuole, università e aziende a spostare lezioni, seminari o corsi di competenze online.  Sebbene il concetto non sia privo di limitazioni rispetto all’apprendimento faccia a faccia, insegnanti, docenti, istruttori e studenti scoprono che può ancora produrre risultati.

L’apprendimento personalizzato è il motore chiave della crescita nel settore dell’e-learning, poiché le istituzioni cercano soluzioni di apprendimento su misura per le esigenze dei propri studenti o del personale. Di conseguenza, si prevede che l’e-learning crescerà del 13% ogni anno fino al 2024, una crescita totale che raggiungerà quasi i 30 miliardi di dollari.

1

Il prezzo delle azioni di Zoom è quadruplicato

Il 2020 è stato l’anno della videochiamata. Dal collegamento con i clienti alla preparazione dei membri del personale e alla conduzione di riunioni, le aziende di tutto il mondo sono passate a trasformare in normale routine le videoconferenze durante la pandemia. Tendenza che non sembra arrestarsi per merito della sua comodità, efficaci, semplicità d’uso.

1

Piattaforme di videoconferenza come Microsoft Teams e Zoom hanno visto un incredibile impulso da tutta questa attività extra. Fattore più evidente, il cambiamento del prezzo delle azioni di Zoom. Nel 2020, le azioni di Zoom sono cresciute di uno sbalorditivo 400%, raggiungendo massimi di $568 per azione.

L’industria della marijuana cresce

L’industria della marijuana legale era già un mercato fiorente negli Stati Uniti prima della pandemia. Quando è stato imposto il blocco in America, i prezzi delle azioni inizialmente sono diminuiti per società come Industrial Properties Inc. e Green Thumb Industries Inc.

1

Ben presto, tuttavia, il numero crescente di persone bloccate in casa ha portato a un enorme aumento delle vendite legali di marijuana. 

Le vendite del settore sono cresciute fino a circa 20 miliardi di dollari nel 2020, con un aumento del 40% rispetto all’anno precedente. Poiché sempre più stati legalizzano la cannabis, si prevede che l’industria continuerà a crescere e che il mercato raggiungerà i 47 miliardi di dollari di vendite entro il 2024, più del doppio delle sue entrate nel 2020.

Le attrezzature per il fitness per la casa hanno raggiunto $9,5 miliardi

Se hai faticato a trovare attrezzature da palestra in qualsiasi momento durante il blocco, la prossima statistica non sarà una sorpresa. Che si tratti di fanatici della palestra o di persone che cercano solo di mantenersi in forma mentre sono bloccate a casa, la pandemia ha visto un enorme aumento delle persone che acquistano attrezzature da palestra a casa.

1

Il mercato globale delle attrezzature per l’home fitness è cresciuto da 6,76 miliardi di dollari a 9,49 miliardi di dollari nel 2020. Si tratta di un aumento di quasi il 30%.

Tuttavia, con la riapertura delle palestre in tutto il mondo dopo la pandemia, le vendite di attrezzature per il fitness dovrebbero diminuire leggermente e stabilizzarsi a $ 8,62 miliardi entro il 2023.

Le azioni di Fiverr sono cresciute del 740% nel 2020

Più persone sono freelance che mai e molte persone chiamano questa tendenza la “rivoluzione freelance”. Come molti settori in questo elenco, il freelance online e il lavoro a distanza erano in aumento prima della pandemia, il che ha solo accelerato il processo.

Le persone sono passate a piattaforme come Fiverr e Upwork durante il COVID-19 per diversi motivi. Alcuni hanno perso il lavoro, altri speravano di compensare i tagli agli stipendi, mentre i liberi professionisti offline hanno dovuto portare la loro attività online a causa delle restrizioni sociali.

I siti di streaming spopolano

Per gli stessi motivi per cui le persone stanno investendo nella tecnologia dell’intrattenimento domestico, i siti di streaming video online hanno goduto di numeri sbalorditivi durante la pandemia di coronavirus.

Il 51% delle persone ha guardato più programmi e film su servizi di streaming come Netflix durante i blocchi di COVID-19. La stessa tendenza può essere vista negli enormi aumenti delle registrazioni ai siti di streaming: Netflix ha attirato 16 milioni di nuovi abbonati nei primi tre mesi del 2020, il doppio rispetto allo stesso periodo del 2019.

Articolo Precedente

BergamoScienza. XIX edizione, 2-17 ottobre 2021. Annunciati alcuni highlights del programma

Articolo Successivo

La generazione Z: alla ricerca di mentori

Ultime News