Il Post di… Andrea Febbraio. “29 Milioni di Volte”

/
3 mins read

In questa rubrica, “Il Post di…” pubblichiamo le migliori ispirazioni dai canali Social dei protagonisti della New Economy. Andrea Febbraio, è Investitore, imprenditore di Internet, oratore internazionale e autore di libri.

Co-Founder di Teads.tv, Andrea ha contribuito ad aumentare i ricavi della società da 0 a $500 milioni e ampliato l’attività in 25 uffici e 18 paesi*Le probabilità di avviare una società che raggiunga $100 milioni o più entro sei anni sono 3,5 su 10.000
A Teads ce l’hanno fatta in 4 anni!! Appassionato di blockchain, bitcoin, criptovalute, DeFi e DAO, Andrea ha avuto la fortuna di acquistare Ethereum (ETH) a 8 euro nel 2014. E’ Co-autore del libro “Viral Video: Content is King, Distribution is Queen“​, e Co-autore del libro “Buzz Marketing Nei Social Media“​, Lupetti 2009.

Il post di…

Andrea Febbraio ha scritto in un suo recente post sul suo social professionale:

“Di recente ho visto il documentario su Federica Pellegrini e mi ha colpita questo passaggio:

“Ad ogni allenamento nuoto almeno 6 chilometri.
Ogni 50 metri faccio una trentina di bracciate.
Questo vuol dire che in ogni allenamento, le mie spalle ruotano 3.600 volte.
30.000 circa ogni settimana.
120.000 ogni mese.
E sono quasi 20 anni che mi alleno”

Con un calcolo spannometrico, ne risulta che nel corso della sua vita lei abbia compiuto quel movimento circa 29 milioni di volte.

Come disse Aristotele in tempi non sospetti: “Noi siamo quello che facciamo ripetutamente. Perciò l’eccellenza non è un’azione, ma un’abitudine”

Ragion per cui trovo quanto meno bizzarro chi si perde nella critica delle abitudini e stili di vita altrui.

Presente, no? Commenti del tipo…

“50 libri all’anno sono troppi, che ti rimane di quello che leggi?”
“Io non lavorerei mai nei weekend, preferisco vedere gli amici”
“6 chilometri al giorno di nuoto mi sembra un po’ esagerato”

La ricerca dell’eccellenza è una scelta soggettiva, sia nella quantità che nella qualità del lavoro che ci richiede. E ancor di più nell’ambito in cui vogliamo svilupparla.

I miei 70 libri l’anno possono essere troppi per te ma giusti per me.
Le tue 70 ore di lavoro settimanale possono essere troppe per me ma giuste per te in questa fase della tua vita, per il progetto a cui lavori.

La morale?

Scegli il perimetro della tua eccellenza.
Immergiti in quelle abitudini che la rafforzano.
Nuota verso i *tuoi* obiettivi.

Tutto il resto è rumore di fondo.”

Articolo Precedente

Dubai green: come richiedere il permesso di guida gratuito per e-scooter

Articolo Successivo

Fondazione Amplifon sceglie la startup Miravilius per far rivivere l’emozione del viaggio agli ospiti delle RSA italiane

Ultime News