Daniele Iudicone: “Crisi energetica? Fotovoltaico Semplice supporta la transizione energetica in Italia”

///
6 mins read

Fotovoltaico Semplice. Questo sì che è il momento di parlare di fotovoltaico, vista la transizione energetica a cui è chiamata l’Italia. E intanto, gli aumenti esponenziali del costo di luce e gas preoccupano sempre di più e, complici una siccità record e una profonda crisi climatica, si potrebbe arrivare ad assistere ad un incremento del prezzo dell’energia dal +17% al +27% entro fine 2022.

Caro bollette

A pesare sul caro bollette sono soprattutto i disagi nella catena di approvvigionamento delle materie prime, la scarsità di risorse e un’inflazione che, ad oggi in Italia, sfiora già il 9%.

Una delle sfide più urgenti per il nostro pianeta e per l’Italia in primis, dunque, rimane quella della transizione energetica che, da quanto riportano i dati dell’ultimo report di Legambiente, rimane ancora uno scenario lontano.

Su 1,35 milioni di impianti da fonti rinnovabili distribuiti tra tutti i comuni italiani per una potenza complessiva di 60,8 GW, solamente 1,35 GW sono stati installati nel corso del 2021 tra il settore idroelettrico, eolico e fotovoltaico.

E sebbene l’obiettivo al 2030 sia quello di raggiungere 70GW di nuovi impianti per la diffusione delle rinnovabili sul territorio, secondo il lento trend dell’ultimo anno potrebbero volerci ben 124 anni prima di arrivare all’obiettivo.

Energia pulita subito!

Sul territorio italiano le rinnovabili faticano ancora a decollare ma sempre più Paesi affidano al fotovoltaico il proprio futuro energetico, considerato fondamentale sia per contenere gli effetti del cambiamento climatico che per produrre energia primaria in modo pulito. Un tentativo che è stato portato avanti anche in Italia con il Superbonus 110%, viaggio ora volto al termine e caratterizzato da ben 18 cambi legislativi in corso d’opera che ne hanno resa macchinosa un’applicazione efficace, mettendo in grande difficoltà l’intera filiera e le imprese edili.

Ciononostante, la misura introdotta dal governo nel 2020 ha contribuito a diffondere su larga scala il fotovoltaico residenziale, una delle principali risorse per garantirsi luce, riscaldamento e acqua calda sanitaria provenienti da fonti pulite, economiche e conformi alla transizione energetica che vede impegnati tutti i Paesi a livello internazionale.

La Green Economy è uno dei cosiddetti mega trend mondiali – spiega Daniele Iudicone, CEO del gruppo Fotovoltaico Semplicee nel contesto della crisi energetica attuale e degli aumenti dei costi risulta più che mai attuale. Una crisi che vede protagonisti tutti i Paesi europei e ci ha spinti a introdurre delle novità per innovare un settore, quello fotovoltaico, che rappresenta già oggi il futuro energetico del mondo”.

Fotovoltaico semplice

In un evento dal vivo tenutosi lo scorso 6 luglio a Roma, il Gruppo italiano ha annunciato un piano di ampliamento, sia sotto il profilo organizzativo, sia dei prodotti proposti al mercato, che raggiungerà presto anche la Spagna.

Con 9GW installati negli ultimi 3 anni, una potenza fotovoltaica raddoppiata e al quinto posto nel mondo tra i mercati delle rinnovabili, il Paese della penisola Iberica genererà per legge il 74% della propria elettricità esclusivamente tramite fonti rinnovabili entro il 2030. 

La Spagna, come l’Italia, presenta un irraggiamento solare particolarmente favorevole per le rinnovabili; “qui l’attenzione e la sensibilità per la green energy, in particolar modo legata al residenziale, sono molto alte, sia da parte delle istituzioni che delle persone. Attualmente siamo in una fase di attenta analisi del mercato; con l ‘avvento dell’autunno prevediamo di identificare le prime zone di insediamento, dove creeremo una sede operativa, avviando un percorso di assunzioni e attivando collaborazioni con i fornitori locali” spiega Daniele Iudicone.

Il nostro obiettivo è quello di contribuire attivamente a un mondo più sostenibile sotto il profilo energetico, la vera sfida di domani – prosegue l’imprenditore – Oltre al piano di espansione all’estero, l’evento di Roma ha rappresentato l’occasione per annunciare alcune novità come il nuovo modulo Quantico Huracan, realizzato in Italia, composto da 144 mezze celle monocristalline, disponibile in due tipologie di potenza e un ingombro molto contenuto, e All Black, il pannello che abbina le performance tecniche alla cura del design.

In termini di offerta Fotovoltaico Semplice ha messo a punto un pacchetto per massimizzare l’efficientamento energetico completo per le ville e che aderisce ai nuovi Bonus Casa 50% + 65%.  

Il bundle comprende il kit fotovoltaico abbinato alle batterie di accumulo e al sistema di riscaldamento ibrido, che permette di riutilizzare i radiatori già presenti nell’abitazione in chiave green. Ciò garantisce, oltre un considerevole rispetto ambientale, anche un risparmio in bolletta del 90%, fondamentale per affrontare con serenità l’aumento dei prezzi”.


Articolo Precedente

Giuseppe Gullo: "La solidarietà passa anche dal coding". Vi spiego Code4peace, a sostegno dei bambini in Ucraina

Articolo Successivo

ExportUSA inaugura “Concepto”: l’agenzia di marketing e branding specializzata nel mercato americano

Ultime News