La mucca viola. Di Seth Godin, il guru del marketing moderno

//
5 mins read

O sei una mucca viola o non lo sei. O sei straordinario o sei invisibile. Fai la tua scelta. Ma non prima di chiederti: cosa hanno Starbucks e JetBlue e KrispyKreme e Apple e DutchBoy e Kensington e Zespri e Hard Candy che tu non hai? In che modo continuano a confondere i critici e raggiungere una crescita spettacolare?

Una mucca viola tra tante mucche bianche e nere

La mucca viola è il libro che ha consacrato Seth Godin come uno degli autori business più amati e ha lanciato un movimento globale che ha ridefinito le basi del marketing. Il solito marketing e i grandi investimenti sui media tradizionali non funzionano più.

Oggi il marketing comincia dall’idea del prodotto, che deve essere straordinario, nel senso di “fuori dall’ordinario” e di diverso, di innovativo per poter catturare l’attenzione dei clienti e far parlare spontaneamente di sé. È questo elemento di magia e unicità a far sì che realtà come Apple, Google, Ikea, Starbucks o la bottega del macellaio toscano Dario Cecchini continuino a macinare successi, mentre grandi industrie affermate arrancano e non riescono a stare al passo.

Sono un fan di Seth Godin, perché la sua è una mente brillante e perché è davvero un esperto di marketing che merita i riconoscimenti che ha. Ho letto molti dei suoi libri, e La Mucca Viola è uno dei miei preferiti. Piuttosto che un libro di testo su come fare marketing, è più unosservazione che Seth ha fatto sulle persone e sui brand che si distinguono dalla massa. Per farlo, usa la metafora di una mucca viola.

Ora ripensa a quei lunghi e piacevoli viaggi in campagna che hai fatto nella tua vita. Ricordi le mucche nei campi? Le hai notate mentre passavi? La maggior parte delle persone non lo fa o al più dedica loro un veloce sguardo. Che ne dici se tra loro ci fosse stata una mucca viola brillante, l’avresti notata? La ricorderesti? Sì, avrebbe sicuramente catturato e mantenuto la tua attenzione.

Il punto principale di Seth in questo libro è che devi attirare l’attenzione del tuo pubblico. Devi essere la mucca viola che trasforma la tua attività per distinguerti sul mercato.

Nella scena tipica della vita contadina, una mucca viola si staglia contro le sue compagne marroni o a macchie nere. La bestiolina lilla appare così subito diversa dalle altre, e trovarsela davanti all’improvviso è eccitante! L’emozione e la curiosità è tale che vuoi dare un’occhiata più da vicino: toccarla, annusarla (questo può essere rischioso) e magari anche scattare un selfie con lei. Sai i like su Instagram?!

Questo è il segreto per strategie di marketing di successo secondo l’autore di best seller Seth Godin. Il marketing lavora per generare interesse ed essere ricordato. Le tattiche comuni semplicemente funzionano poco. Così, il suggerimento: ogni brand deve essere una mucca viola, in grado di fare in modo che le persone si voltino e rimangano incuriosite a guardarla, e ne parlino, ne parlino tanto!

Il concetto innovativo della Mucca Viola

Nel suo libro del 2003 Purple Cow: Transform Your Business by Being Remarkable, Godin discute di come qualcosa di normalmente insipido possa essere reso brillante con un po’ di innovazione. Tuttavia, non è così semplice come dipingere un mansueto (altrimenti sarebbe difficile) animale con una bella sfumatura di lilla. Essere nuovi, diversi e unici è un tentativo che deve essere integrato nel nostro modello di business. I marketer devono pensare fuori dagli schemi, per così dire, in ogni aspetto del loro lavoro.

Per dimostrarlo, Godin cita aziende famose e in rapida crescita come Krispy Kreme, Apple e Starbucks. Queste aziende hanno lasciato dietro di loro abitudini “comuni” per preferire pratiche ben al di fuori della norma. 

Proprio come una mucca viola, le migliori nuove idee di marketing fanno leva sul famoso “effetto wow!”: sono più che eccitanti, sono incredibilmente fantasiose e quasi incredibili. Ecco perché funzionano così bene.


Acquista la tua copia

La mucca viola: Farsi notare (e fare fortuna) in un mondo tutto marrone di [Seth Godin]

Articolo Precedente

Il Post di... Fabio Bin: "il metodo Smarmella"

Articolo Successivo

PIRANDELLIANA 2022: l'evento teatrale dell'estate romana

Ultime News