/

Il Circolo Canottieri Roma e l’omaggio al Tevere Day

2 mins read

Doppio appuntamento “Il Tevere al cinema” con Magni e Fellini

Il Tevere, ieri, oggi, domani

Domenica 9 Ottobre si è svolta la quarta edizione del Tevere Day, il più grande evento dedicato alla valorizzazione del fiume di Roma. La manifestazione è stata presentata presso l’Auditorium del Museo dell’Ara Pacis, per ricordare ancora una volta la sua “missione”: quella di riportare i romani a vivere il fiume, il quale, per storia e cultura, è il più importante del mondo, con l’obiettivo di stimolare la realizzazione di un vero e proprio Parco Fluviale; un percorso iniziato già due anni fa, quando l’Associazione Tevere day si fece promotrice della candidatura del Tevere a Patrimonio dell’Unesco, inteso come risorsa naturalistica, ambientale, paesaggistica, culturale, turistica, sportiva e ricreativa.

“In questi anni abbiamo visto, da parte della gente, una forte riappropriazione del fiume: continui eventi sulle sponde ed in acqua, famiglie, sportivi. Di fatto il Tevere, per la gente, è già un Parco – ha dichiarato Alberto Acciari, Presidente Tevere Day – ma è ancora assente una normativa che lo tuteli ed è su questo che, oltre a spingere per una continua attenzione al suo ripristino, insisteremo con le istituzioni.”

Con il doppio appuntamento “Il Tevere al cinema“, tra venerdì 7 e sabato 8 Ottobre il Circolo Canottieri Roma ha aperto i cento e più eventi programmati per la quarta edizione del Tevere Day. Una due giorni resa possibile grazie al consigliere alle Manifestazioni, Edmondo Mingione, e ai suoi consoci Alberto Acciari e Massimo Veneziano, amministratore delegato della Titanus, la storica casa di produzione e distribuzione cinematografica che ha messo a disposizione le locandine originali e i film proiettati: “La Tosca” di Luigi Magni e “Roma” di Federico Fellini.

Piccola ma grande sorpresa per gli ospiti intervenuti è stato il cortometraggio realizzato dalla Titanus in onore del “Biondo”: un montaggio di celeberrimi spezzoni delle tante pellicole girate sul fiume dei romani, divenuto una vetrina delle grandi e storiche produzioni del cinema italiano, ma anche uno spaccato di più di mezzo secolo di vità della Città Eterna. In entrambe le serate cicerone d’eccezione è stato il regista e produttore Stefano Casertano, che ben conosce il Canottieri Roma per averlo sfidato da atleta. In questa occasione i colori erano uno soltanto, anzi le mille e mille sfumature del cinema, che gli italiani hanno saputo interpretare magistralmente in molte occasioni anche e proprio grazie al Tevere.

La doppia serata al Canottieri Roma si è trasformata anche un doveroso omaggio: “La Tosca“, a una regia strepitosa e ad interpreti leggendari come Gigi Proietti (nell’anno d’uscita del film, il 1973, ancora presentato come “Luigi Proietti”), Monica Vitti, Vittorio Gassman, Aldo Fabrizi e a Umberto Orsini, tra l’altro socio del Canottieri Roma (socio onorario del club era anche Armando Trovajoli, che compose le musiche del film); quanto a “Roma”, distribuito nel 1972, si tratta di un’altra pietra miliare del cinema, una vera e propria dichiarazione d’amore di Fellini alla Città Eterna, un omaggio al suo sguardo e alla sua poesia, nonché alle musiche, anche in questo caso memorabili, di Nino Rota.

Latest from Cinema, Teatro, TV

TUTTI I TEMI DALLA A ALLA Z