La formazione in odontoiatria accessibile a tutti: nasce Tootor, la Netflix dei dentisti

//
3 mins read

Il costante aggiornamento è un elemento imprescindibile per garantire ai pazienti cure mediche d’eccellenza: Tootor è la piattaforma per risolvere i dubbi pratici e clinici dei professionisti dell’odontoiatria

Da gennaio 2022

Da gennaio 2022, i professionisti sanitari che entro la fine del 2021 non hanno raggiunto i crediti formativi necessari (ECM), potranno essere sanzionati dai rispettivi Ordini Provinciali dei Medici Chirurghi e Odontoiatri. La decisione, resa ufficiale a settembre 2021 dal Sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri, conferma da un lato l’assoluta importanza della formazione in ambito sanitario, dall’altro rischia di generare una corsa alla raccolta di crediti, che minerebbe l’aggiornamento approfondito e ragionato.

La formazione in ambito odontoiatrico è più che mai fondamentale, sia che la si esegua per ottenere gli ECM obbligatori, sia che avvenga per iniziativa personale.

Se questo tipo di aggiornamento in epoca pre-Covid richiedeva grandi sforzi, durante il periodo di limitazioni dovute all’emergenza sanitaria è stato ancora più difficile da garantire.

Professionisti e neolaureati si sono trovati ancora più in difficoltà nell’ottenere un accesso costante ai corsi di formazione pratici.

Per rispondere a questo problema e per favorire una formazione in odontoiatria continua e sempre accessibile, nasce Tootor, la piattaforma di e-learning per il settore odontoiatrico che ha ripensato il modello formativo eliminando la formula del “docente in cattedra” in favore di una fruizione più pratica e contemporanea, seguendo il modello del video on demand.


Sconti -50% mid season


Tootor

Tootor è la startup che tramite una piattaforma di video tutorial di casi clinici, desidera agevolare e rendere democratica la formazione in ambito odontoiatrico. Fondata da Davide Maria Battaglia, e Alessandra Grohovaz, Tootor è il servizio che, proponendo contenuti video di altissima qualità, soddisfa la richiesta di video formativi da parte di dentisti, igienisti e altri professionisti del settore odontoiatrico.

Da un’idea di Davide Maria Battaglia e Alessandra Grohovaz, Tootor è la startup che tramite video tutorial clinici di altissima qualità ha l’obiettivo di colmare sia le lacune formative dei neolaureati che le necessità di aggiornamento dei professionisti più navigati. Niente più slide: ogni contenuto video proposto dalla piattaforma spiega e mostra in pratica come si affrontano direttamente su paziente o manichino le diverse operazioni.

Per garantire la qualità dei contenuti, prima di essere caricati in piattaforma i video vengono approvati da un board scientifico composto da docenti universitari ed eccellenze cliniche (Dino Re, Andrea Enrico Borgonovo, Marco Scarpelli ed Evangelista Mancini) che, dopo aver valutato i materiali sottoposti in maniera anonima, decide se tenerli oppure scartarli.

La formazione pratica in ambito medico-odontoiatrico è un’esigenza molto sentita dai professionisti del settore. Questa necessità di formazione è dettata anche dalla grande varietà degli strumenti utilizzati per le numerose tecniche che si aggiornano di continuo. Per venire incontro a questa necessità durante il periodo di limitazioni dovute al Covid-19 sono proliferati tantissimi webinar che però non riuscivano a dare la giusta quantità di informazioni cliniche che un odontoiatra ricerca in un corso. Per questo abbiamo deciso di creare un supporto per la formazione in odontoiatria che fosse fruibile in qualsiasi momento e alla portata di tutti.” spiega Davide Maria Battaglia, co-fondatore di Tootor.

Una formazione democratica realizzata da clinici per clinici

La struttura della piattaforma può ricordare le più note app di intrattenimento streaming, ma il fulcro rimane sempre la formazione: Tootor, infatti, è composto da video clinici supportati da un voice over del dentista che spiega passo passo quello che sta facendo, così da ottimizzare i processi di apprendimento. L’utente in piattaforma può godere di un punto di vista più che privilegiato: i video sono ripresi in primissimo piano, con videocamere integrate nella lampada scialitica dell’odontoiatra o al microscopio e guardandoli si ha la sensazione di trovarsi in studio, fianco a fianco con i principali professionisti del settore.

Per favorire al massimo l’apprendimento, sono stati realizzati anche alcuni tool che permettono di vedere, istante per istante, quali strumenti sta usando il clinico, e saltare da una fase all’altra senza perdere troppo tempo a cercare i momenti salienti di ogni intervento.

Per rendere più comoda la fruizione in piattaforma, i video sono raggruppati con un modello simile a quello delle serie tv. Tootor inoltre permette all’utente di vedere tutti i video presenti, oltre ai 15 nuovi contenuti che vengono caricati ogni mese.

Lavorando da anni al fianco dei dentisti e delle aziende del settore, ci siamo accorti che in odontoiatria mancava una piattaforma di formazione che fosse moderna, di facile fruizione e, soprattutto, che fosse accessibile a tutti. Lo streaming senza limiti ci è sembrata la soluzione migliore: è facile da usare, anche perché ormai è parte integrante della quotidianità di tutti noi, e permette di ridurre di molto i costi dell’abbonamento. In questo modo la formazione smette di essere esclusiva.” aggiunge Alessandra Grohovaz, co-fondatrice di Tootor.

Internazionalizzare il progetto: gli obiettivi di Tootor

Nei primi mesi di attività, gli utenti iscritti a Tootor hanno superato quota 3mila. Ad oggi, la piattaforma è utilizzabile sia da web che da app, ospita più di 130 video formativi e mira a raggiungere entro la fine del 2022 un totale di 300 video.

Dopo meno di un anno dal primo round seed da 635 mila euro, Tootor punta all’internazionalizzazione: nei prossimi mesi la piattaforma sarà fruibile in inglese e spagnolo e il team sta già lavorando al lancio in portoghese e russo.


Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è AGENDA-COACH-striscia-sito-48-1024x256.png
Articolo Precedente

Roma. Galleria del Cembalo presenta due nuove mostre fotografiche

Articolo Successivo

Lo streaming calcio cambia le regole del gioco nell’industria di Internet

Ultime News