Professionisti digitali: Alessandro Palmieri fonda Academy Rapido

//
8 mins read

In Italia, al primo posto per numero di NEET,1 giovane su 4 non studia, non si forma e non lavora. Proprio per promuovere l’occupazione giovanile, nasce Academy Rapido, la piattaforma edutech che trasforma i giovani inattivi in professionisti digitali in soli 3 mesi

Primi per disoccupazione

L’Italia è ai primi posti in Europa per la disoccupazione giovanile e si piazza sul podio per numero di giovani inattivi. Nel Belpaese infatti, sono oltre 3 milioni i NEET, ragazzi e ragazze che non studiano e non lavorano. Secondo gli ultimi dati riportati nel decreto del ministero Politiche giovanili-Lavoro di adozione del piano “Neet Working, di emersione e orientamento dei giovani inattivi”, nella fascia d’età 15-34 anni i giovani inattivi sono 3.047.000 per la precisione, praticamente 1 su 4. È il dato peggiore in Europa dopo Turchia, Montenegro e Macedonia.

Allo stesso tempo, l’Italia è il fanalino di coda nella digital transition: il rapporto DESI del 2020 ci vede al 25° posto su 28 in Europa per digitalizzazione e alle aziende italiane mancano almeno 150.000 professionisti digitali.

La soluzione sembrerebbe ovvia: formare in massa i giovani nei nuovi ruoli digitali, creando occupazione e allo stesso tempo accelerando la digitalizzazione. Tutto questo però, sta accadendo troppo lentamente e nonostante gli ingenti investimenti previsti da PNRR di 500milioni da erogare da quest’anno, gli strumenti a disposizione risultano poco attrattivi ed efficaci e coinvolgono una nicchia della popolazione.

Infatti, i corsi online massivi (MOOCs) non insegnano le soft skill e non sono coinvolgenti: meno di 1 partecipante su 10 li completa. I master online sono costosi e questa è una barriera all’ingresso per molti studenti che vorrebbero iscriversi.

Nuovi professionisti digitali

Per questo motivo Alessandro Palmieri, imprenditore digital seriale, nel 2020, ha fondato Academy Rapido, piattaforma che forma gratuitamente i nuovi professionisti digital combinando la scalabilità dei corsi MOOCs con l’efficacia dei Master Online.

Attraverso una metodologia innovativa basata sul team work e problem solving, resa scalabile dalla tecnologia, Academy Rapido riesce a trasformare giovani under 30 senza lavoro nei professionisti digital di domani, gratis. Questo permette di formare contemporaneamente un numero potenzialmente illimitato di giovani NEET.

“Ho avuto la fortuna di iniziare a lavorare in una startup a 18 anni. Dal liceo classico mi sono trovato catapultato in un ufficio a risolvere problemi nuovi ogni giorno. Ma non ero solo, c’erano dei colleghi fantastici con me e avevo manager esperti con cui confrontarmi – racconta Alessandro Palmieri, CEO di Academy Rapido – Questo è il tipo di esperienza che vogliamo offrire con Academy Rapido. È  la soluzione più efficace per formare nuovi professionisti in scala e combattere la disoccupazione giovanile.”

Coaching e Team Work al centro di una metodologia innovativa che punta a creare i nuovi professionisti digitali

I partecipanti ai corsi di Academy Rapido vengono immersi in un ambiente analogo a quello lavorativo, caratterizzato da progetti da consegnare e colleghi di team con cui collaborare, con gli stessi processi e strumenti usati in azienda.

A supportare i partecipanti non ci sono professori ma manager di aziende e Business Coach. Il Coaching e la progettualità mettono il partecipante al centro e gli insegnano a collaborare attivamente con il proprio team. Questa modalità innovativa crea il mindset ideale per acquisire nuove hard e soft skills e permette a ciascuno di esprimere il massimo potenziale.

Il risultato è che in soli tre mesi Academy Rapido è in grado di formare giovani senza background tecnico su ruoli Tech ad alta richiesta come IT Support Analyst in modo scalabile ed efficiente, con un tasso di occupazione ad un mese dal termine superiore al 50%.

Alleniamo i partecipanti a lavorare in modo costruttivo in gruppo e, al tempo stesso, ognuno di loro è reso responsabile della propria formazione – racconta Francesca Di Falco, Head of Coaching di Academy Rapido – Vogliamo formare i professionisti di domani capaci di essere contributivi fin da subito. Per questo durante il percorso utilizziamo il Coaching, i tool di produttività ed i processi come nelle aziende moderne. Questo fa davvero la differenza”.

Obiettivi per il 2022: formare 1.000 under 30 con aziende e istituzioni partner

Sono i partner di Academy Rapido a rendere gratuiti i corsi, come ad esempio INCO.
INCO a fine 2021 ha scelto Academy Rapido per formare 150 ragazzi under 30, inoccupati o di minorities svantaggiate, come It Support Analyst nell’ambito della edizione italiana di WorkInTech, progetto che promuove il digitale inclusivo e che vede anche il supporto finanziario di Google.org

I risultati di questa prima esperienza hanno consentito ad Academy Rapido di essere finalista del Premio per le Competenze Digitali edito dal Dipartimento per la trasformazione digitale e hanno convinto INCO a rinnovare la partnership anche sul 2022.

“Di Academy Rapido ci ha subito convinto la metodologia di formazione, scalabile ed innovativa” – racconta Isabella Rossi, Senior Manager Europe di INCO – Siamo davvero entusiasti dei primi risultati ottenuti con Academy Rapido ed abbiamo deciso di confermare ed ampliare la partnership anche sul 2022”.

L’obiettivo 2022 è di erogare ben 1.000 borse di studio, coinvolgendo anche altri partner come Fondazione Italiana Accenture e ICTLC – ICT Legal Consulting. Altre partnership sono attualmente in discussione.

“Vogliamo abilitare un impatto sociale scalabile aiutando i ragazzi e le aziende ad incontrarsi ed accelerare la digitalizzazione del paese – afferma Alessandro Palmieri, CEO di Academy Rapido –  Abbiamo trovato la metodologia per rispondere alla difficoltà dei giovani di inserirsi nel mondo del lavoro: in Italia abbiamo un capitale umano d’eccellenza che ha solo bisogno delle migliori opportunità per esprimersi al meglio e contribuire allo sviluppo del Paese.”

Academy Rapido

Nato nel 2020 dall’idea di Alessandro Palmieri, cofondato con Francesca Di Falco, Mauro del Rio e Stefano Portu ed il supporto di 10 Angels dal background imprenditoriale, manageriale ed accademico.  Academy Rapido punta con la sua piattaforma a rendere più inclusiva ed efficace la formazione online per trasformare più giovani possibili nei professionisti necessari alla transizione digitale.
Con importanti collaborazioni con INCO Group ed il supporto finanziario di Google.org, Academy Rapido è finalista del Premio per le Competenze Digitali edito dal Dipartimento per la trasformazione digitale.

Articolo Precedente

Salerno tra le capitali dell’innovazione, non ancora dei capitali

Aziende innovative
Articolo Successivo

Ingredienti chiave della formula (segreta) per l'innovazione

Ultime News