Alessandro Mazzù – Brand Me

2 mins read

Brand Me è il libro di Alessandro Mazzù per conoscere la teoria e la pratica del Personal Branding. Come ci si fa conoscere? Come si sviluppa una strategia di PB efficace? Oggi è sempre più complesso farsi largo nella marea di offerte, di alternative, di competitors. Tant’è che si parla di”oceano rosso” proprio come metafora per indicare quell’ambiente dove tutti pescano e il mare si impoverisce di pesci. I pesci sono i clienti, per chi non avesse inteso. La strategia, allora, si imposta cercando nuove aree di pesca, dove “l’oceano è blu”, i pescatori sono di meno, ecc. Distinguersi e rivolgersi a una nicchia del mercato. Farsi conoscere per chi si è, per le qualità distintive.

Ecco le parole introduttive dell’autore al libro Brand Me, disponibile su Amazon: «In tanti parlano di Personal Branding ma quanti davvero mettono in pratica la teoria? Come capita spesso, ci sono anche nel mondo digital, delle mode, dei fenomeni passeggeri, che per fortuna passano abbastanza velocemente come dei temporali estivi. Una di queste mode attuali è il Personal Branding. In rete infatti trovi tantissimi consigli su come gestire la tua pagina Facebook, il tuo blog, ecc. ma nessuno ti spiega quello che, necessariamente, viene prima.

Partono perciò tutti dallo strumento – trascurando di fatto il Personal Branding – spiegando solo come utilizzare un software (Facebook, Google, ecc.). Ecco quindi che ho deciso di scrivere un libro che parla di come fare davvero, in modo pratico e concreto, Personal Branding. Questa attività è infatti molto di più di quello che appare. Esistono tantissimi particolari, alcuni di questi davvero fondamentali, che servono a mostrare un’immagine di se stessi coerente, definita e per questo memorabile. Tra le pagine di questo libro troverai, spiegate e motivate, tutte le scelte che ho compiuto e tutti i dettagli che ho curato.

Perché ho scelto il colore giallo? Come ho scelto il mio tono di voce? Quali gadget ho scelto di produrre? Come gestisco la mia presenza sui Social Network? Troverai risposte a queste domande e a tante altre. Sei pronto a restare impresso nella memoria?».

Articolo Precedente

Armando Caligaris: l'atleta "under pressure"

Articolo Successivo

John Bargh - A tua insaputa

Ultime News