Foto di marymarkevich - it.freepik.com

Roma lancia il progetto “e-LOV_Leggere ovunque”

//
4 mins read

di Virginia Rifilato –

E’ a Roma, e precisamente nel quartiere periferico di Tor Bella Monaca, che è nata pochi giorni fa la prima biblioteca digitale del Comune, denominata e-LOV: un catalogo di libri, audiolibri e brani musicali che possono essere scaricati gratuitamente sul proprio smartphone o tablet grazie al QR Code riprodotto sulla copertina del “libro”. Questo grandissimo portale digitale, denominato “Biblioteca”, consiste in cartelloni digitali (raffiguranti copertine di libri) posizionati nella sede del Municipio V (di fronte al Teatro) e contenenti una banca-dati di oltre 200 titoli suddivisi in varie sezioni e argomenti. Una volta che si è scelto il libro/brano che interessa, è sufficiente inquadrare con il proprio dispositivo il QR Code di riferimento e scaricarlo per iniziare la lettura (o l’ascolto).

L’iniziativa è stata ideata dal Forum del Libro, da Biblioteche di Roma e dall’assessorato alla Cultura del Municipio VI, in collaborazione con l’associazione Liber Liber.

La bandiera del Comune di Roma

Il sindaco Virginia Raggi, che ha promosso l’iniziativa, ha dichiarato:

“La cultura accessibile sempre e per tutti: è questo l’obiettivo del progetto e-LOV. Allarghiamo la base dei lettori, promuoviamo la lettura e consentiamo a ogni cittadino di poter accedere facilmente e gratuitamente a libri, brani musicali, audiolibri. Dopo Tor Bella Monaca, siamo al lavoro per replicare questa iniziativa anche in altri luoghi della città: per esempio alle fermate della metropolitana, nei mercati rionali, nelle sale di attesa di edifici pubblici”.

Un’iniziativa lodevole per Roma Capitale, il cui impegno nella condivisione della cultura sta dando modo a tutti i cittadini di usufruire in modo rapido e totalmente gratuito di contenuti mai prima d’ora divulgati in formato digitale.

Quali sono le sezioni della biblioteca digitale

Scrittura delle donne, Libri per ragazzi, Grandi classici italiani, Classici da tutto il mondo, Poesia, Teatro, Musica classica, Opera. Si tratta di libri e brani musicali fuori diritti, e quindi liberamente fruibili, come spiegato dal Campidoglio. Tra le autrici femminili è possibile trovare Louisa May Alcott, Charlotte Bronte, Grazia Deledda, oppure autori per ragazzi come Hans Christian Andersen, Vamba, Lewis Carroll, Carlo Collodi. I grandi classici italiani sono rappresentati, tra gli altri, da Dante Alighieri, Leonardo da Vinci, Alessandro Manzoni, Filippo Tommaso Marinetti. Tra i grandi scrittori internazionali figurano Miguel de Cervantes, Dickens, Dostoevskij, Flaubert, Goethe, Gogol, mentre nella sezione dedicata alla Poesia si trovano Baudelaire, Belli, Boccaccio, Byron, Campana, Foscolo. Nella sezione Teatro campeggia il bardo Shakespeare, con ben 10 opere, ma anche Goldoni, Pirandello e Ibsen tra gli altri.

Libri cartacei, ai quali oggi si preferiscono per la loro versatilità gli e-book

Le ultime due sezioni sono Raccolte Musicali, all’interno delle quali si possono ascoltare brani di Musica Classica, come Albinoni, Bach, Beethoven, Berlioz, Brahms, Čajkovskij, Chopin, Debussy, Liszt, ma anche arie da opere celebri come Il barbiere di Siviglia, Aida, Turandot.

Confidando in un gran successo di pubblico, speriamo che l’iniziativa abbia presto l’espansione che merita in altri quartieri e in altre città. La cultura è vita, ci arricchisce aprendoci a nuovi mondi e, perché no, a nuove visioni e soluzioni. Buona lettura dunque, e buon ascolto!

Fonti:

comune.roma.it

bibliotechediroma.it

ansa.it

Serie A
Articolo Precedente

Serie A, l'Inter vince il derby e tenta la fuga

Inside Farm
Articolo Successivo

InsideFarm e InsideMagazine. Fatti. Conoscere.

Ultime News