Pasqua di resurrezione

2 mins read

La resurrezione è un bel concetto. Forse il migliore tra i migliori. Significa ritorno alla vita dopo la morte così come il risveglio successivo al sonno. Significa ritornare ad essere, dopo lo sbandamento, dopo un momento difficile, dopo una perdita.
Risulta essere comune a moltissime religioni la convinzione per cui l’anima sia eterna. Non solo vive nei ricordi di chi rimane, ma essendo la pura energia di una persona, essa viaggia in eterno portandone con sé il significato, il messaggio.
Da qui l’origine del termine rinascere e risorgere per esprimere al meglio l’inizio di una vita oltre la terra e la materia. Un concetto che si unisce in qualche modo a quello di libertà.

Quest’anno la nostra Pasqua è diversa, stiamo ancora lottando con una pandemia che ha cambiato il mondo e che ha causato molta sofferenza. Piangiamo i nostri cari, viviamo la difficoltà e la fatica del rinascere. Noi di I’M viviamo la grande tristezza di un capo e di una guida che ci lascia, non per il Covid, ma i mostri da combattere hanno molte forme. E alcune volte vincono.
Oggi più che mai allora dobbiamo coltivare in noi l’insegnamento di questa ricorrenza.

Rimanere solamente ad aspettare che arrivi la nuova rinascita, o coltivarla davvero, nutrire l’impegno, la volontà, la resilienza? E’ da qui, proprio da qui, che dobbiamo ripartire.
Risorgere, rinascere, ripartire, rivivere sono verbi meravigliosi che dobbiamo portare dentro di noi per guardare al futuro. Nutrire il significato e il messaggio di quelle anime che viaggiano libere, unendoci a loro in un coro e in un forte augurio di resurrezione per tutti noi.

Serena Pasqua con tutto il cuore Gabriele.

Alitalia
Articolo Precedente

Crisi Alitalia, sindacati sul piede di guerra per stipendi dimezzati

Articolo Successivo

Il ruolo dello sport nella sostenibilità

Ultime News

E’ buono per me?

di Chiara Narracci – Sociologa – Il “WORLD HAPPINESS REPORT” è una classifica dei Paesi più