/

5 strategie per raggiungere il successo. Basta seguirle.

18 mins read

Non hai ancora raggiunto ciò che ti eri prefissato quest’anno? O quando avevi 8 anni e hai deciso cosa avresti fatto da grande? Niente panico! Siamo andati alla ricerca dei migliori consigli dei maggiori esperti e abbiamo sviluppato una lista di 5 passaggi di cui prenderti cura per raggiungere qualsiasi obiettivo. Sempre.

Shutterstock

Raggiungere obiettivi

Vivere una vita di successo è ciò che tutti vogliono. Tu, io, i tuoi amici e letteralmente tutti vogliamo avere successo, ma la domanda è: come si fa? Come raggiungi il successo che hai sempre desiderato nella tua vita?

Le persone che ti dicono che non vogliono avere successo semplicemente mentono, o danno al termine “successo” un significato negativo. D’altronde è come chiedere a qualcuno se vuole vivere “bene” o “male”, se vuole essere soddisfatto di se stesso o meno. Se vuole avere il denaro sufficiente per vivere in modo confortevole, viaggiare, affrontare le grandi sfide della vita.

Ammettiamolo, tutti noi vogliamo vivere una vita migliore, vivere i nostri sogni e raggiungere un maggiore successo nella vita. Quindi vuoi avere successo, giusto? Ma come?

Quali sono i passaggi per il successo? Molti formatori partono proprio da qui, dalla definizione di successo. Di per sé il concetto di successo è infatti labile, vago, personalissimo. Ma partiamo dal presupposto che sia proprio “il tuo” successo che vuoi raggiungere, equilibrato per te. Un successo ecologico.

Le chiavi per il successo

42,229 Success Jump Photos - Free & Royalty-Free Stock Photos from  Dreamstime

Ed ecco la brutta notizia: non esiste una chiave per il successo. Ci sono mille chiavi per più porte e altrettanti passaggi. Ciò nonostante, abbiamo pensato di andare alla ricerca dei consigli più presenti online legati al percorso ideale per avere successo.

Non solo, esistono molti libri che parlano di questo argomento. Ad esempio, se leggi il libro, Secrets of the Millionaire Mind, l’autore Harv Eker spiega che la parte legata al “come fare” riguarda il mondo esterno. Come avere successo, il piano, la strategia, i passaggi, i suggerimenti, ecc., sono tutti strumenti. Immagina di essere un falegname. Hai bisogno di strumenti come un martello e una sega per dare il meglio di te. Hai bisogno di strumenti per creare la tua arte.

Dall’altro lato, continua Eker, esiste un mondo interiore. Il mondo interiore riguarda te. Riguarda i tuoi sistemi di credenze, i tuoi valori, le tue regole, le tue abitudini e il tuo pensiero. Per avere successo, quindi, è necessario prendere in considerazione entrambi gli aspetti. Devi avere il pensiero, l’abitudine e le convinzioni giuste. E allo stesso tempo, devi imparare a padroneggiare i tuoi strumenti. Negli affari, i tuoi strumenti saranno le tue capacità gestionali, le tue capacità di leadership, le tue capacità contabili, la tua capacità di giudicare, ecc. Anche la tua stessa attività, infatti, è uno strumento. È un veicolo per aiutarti a raggiungere il successo finanziario che desideri.

Ma è solo quando padroneggi sia il tuo mondo interiore di pensieri e convinzioni che il mondo esterno delle tue abilità e competenze, che sei in grado di produrre risultati eccezionali nella tua vita. Alcune persone stanno lavorando sodo. Leggono libri, frequentano seminari e workshop e imparano il più possibile a padroneggiare gli strumenti del mestiere, ma ancora non riescono ad andare avanti per creare il successo che desiderano. Pertanto, la prima chiave è proprio questa:

1: impara a pensare a un altro livello

Avere una mentalità potenziante, quella che Carol Dweck definisce “Growth Mindset”, vuol dire sviluppare le abilità di cui hai bisogno per gestire gli strumenti e, allo stesso tempo, crescere per diventare la persona giusta con la mentalità, le convinzioni e le caratteristiche giuste per il successo. Cambiare le nostre convinzioni può avere un impatto potente. La mentalità orientata alla crescita crea una potente passione per l’apprendimento che ti fa smettere di “perdere tempo a dimostrare più e più volte quanto sei bravo”, scrive Dweck, e dedicarne di più alla gioia del migliorare. Si tratta del rendersi conto del valore di sfidare se stessi. Come? Mettendo l’asticella sempre un centimetro più in là, facendo cose nuove e, soprattutto concedersi uno spazio di tempo per dedicarcisi.

Collegato al primo punto, è il secondo:

2: Alza i tuoi standard

Dedicati a questa importante pratica strategica oggi stesso se puoi: scrivi i risultati finali, ciò che vuoi raggiungere ed entro quando vuoi farlo. Appuntando cosa vuoi, escludi anche ciò che NON tollererai più nella tua vita. Questo ti aiuterà a flettere i tuoi muscoli del coraggio e trovare la forza di rivendicare ciò che meriti. Quando hai una maggiore consapevolezza di ciò che è accettabile e cosa non lo è, puoi guardare a ciò che desideri con una decisione diversa che ti aiuta a cambiare il tuo attuale sistema di credenze. Sono proprio le convinzioni che hai oggi (non gli strumenti) che ti stanno trattenendo dal raggiungere le tue destinazioni. Una buona pratica, allora, è migliorare qualsiasi convinzione che non trovi utile. Come fare? Semplice, spostare il focus dal problema alla soluzione. Questo ti metterà in grado di produrre i risultati che desideri molto più rapidamente.

Una tecnica che ho appreso da Michael Michalko è quella del TIC TAC, rielaborata per l’occasione. Segui questi passi:

  • Riconosci il pensiero limitante (quello rivolto al problema) come TIC. Ad esempio, “Non funzionerà”, oppure “oggi proprio non mi va di andare al lavoro. Sono stanco!”
  • Annota il pensiero TIC.
  • Ora sostituisci al TIC il pensiero orientato alla soluzione TAC. Ad esempio: “funzionerà se…”, oppure “oggi è l’occasione di andare al lavoro in bicicletta, ascoltando il mio audiolibro e, una volta arrivato, parlare con Mario di quel nuovo motivante progetto”
  • Annota il TAC
  • Alla fine della giornata rileggi i tuoi TIC e i tuoi TAC e comincia a scoprire dal di fuori, come un analista, qual è la tendenza dei tuoi TIC e la qualità dei TAC trovati.

Infine pensa a questo: hai mai pensato che gli idraulici professionisti addebitano di più sui loro servizi rispetto ai normali idraulici? È lo stesso in ogni campo e nicchia. Devi essere un esperto per eseguire un servizio migliore e richiedere un compenso più elevato. .Quindi, ecco il segreto per essere pagato di più: diventa così bravo in quello che fai che le persone saranno disposte a pagarti di più.

3: Definisci il successo che desideri

Questo è ovviamente il passaggio più elementare che devi compiere. Devi capire cosa vuoi e cosa significa per te avere successo. Sai che il successo può significare cose diverse per persone diverse?

Naturalmente, la maggior parte delle persone definisce il successo come avere molti soldi, vivere una vita felice, essere in grado di viaggiare per il mondo, contribuire alla società, ecc. Tuttavia, se lo indaghi più a fondo, ciò che vuoi per te sarà qualcosa di particolare. Identificare il successo che desideri è importante. Determina il tuo viaggio e il corso della tua vita.

Pensaci, qualcuno che vuole costruire un business multimilionario e qualcuno che vuole diventare un blogger di viaggi vivrà 2 vite diverse. Entrambe le persone vogliono avere successo, ma nei loro termini. Ed entrambi elaboreranno strategie diverse per raggiungere gli obiettivi che desiderano. Questa è la discriminante: i tuoi obiettivi e i tuoi sogni determinano come vivrai la tua vita.

Questo è il motivo per cui devi definire il successo che desideri prima di iniziare il tuo viaggio. Conosci la tua destinazione in modo da poter pianificare meglio il tuo percorso. Come fare? La tecnica più semplice è quella della visualizzazione. Chiudendo gli occhi, immagina la realtà che ti circonderà a obiettivo raggiunto. immagina la tua giornata, dal momento in cui ti svegli fino a sera. Immagina il tuo nuovo ufficio, il suo arredamento fin nei particolari. La gente che ti circonda. I tuoi nuovi strumenti (auto, pc, ecc)

Winning Success Man Happy Ecstatic Celebrating Being A Winner. Dynamic  Energetic Image Of Male Model Stock Image - Image of handsome, concept:  110530945

4 Crea piani d’azione

Se pensi che la definizione degli obiettivi riguardi semplicemente scrivere i tuoi obiettivi, ti sbagli! La definizione degli obiettivi è più di questo . Ogni volta che hai fissato e scritto quello che vuoi raggiungere, stai creando un Campo energetico. Quello che io definisco un Potenziale nel quale una corrente mette in comunicazione i due estremi del discorso: Tu e il tuo obiettivo. Questo provoca un effetto calamita che si traduce in un’attenzione particolarmente focalizzata. Come quando vuoi acquistare una nuova auto e cominci a notarne molte intorno a te, molte più di prima.

Immagina di avere un weekend totalmente libero, cosa succederebbe se non avessi un obiettivo o un piano per il weekend? Cosa faresti?

Scenario 1 – Ti svegli tardi perché non hai piani. E perdi un po’ di tempo qua e là controllando Facebook o YouTube. E poi ti chiedi cosa mangiare a colazione o a pranzo. E probabilmente farai un pisolino pomeridiano o giocherai. In altre parole, trascorri il tuo fine settimana senza una direzione chiara.

Scenario 2 – Immagina di avere un obiettivo per perdere peso. Ti svegli presto e vai in palestra. Puoi fare una colazione sana perché sai che per perdere il grasso in più devi seguire un programma dietetico rigoroso. Anche quando i tuoi amici ti chiamano per un drink, puoi rifiutarli dicendo che devi andare in palestra.

Dai 2 scenari qui sopra, puoi vedere chiaramente come avere obiettivi e piani può determinare come vivrai la tua vita. I tuoi obiettivi determineranno il tuo piano e il tuo piano determinerà la tua azione. E la tua azione determina il tuo successo. Quando determini un Piano d’Azione rimani concentrato al 100% su ciò che vuoi, non su ciò che non vuoi. 

Identifica un percorso critico per definire i passaggi più cruciali che devono accadere affinché il tuo obiettivo diventi realtà. Inizia con la fine in mente. Prendi un foglio di carta e crea 3 titoli nella parte superiore; 1. Quello che voglio. 2. Perché lo voglio. 3. Per essere raggiunto da.”

Fai molta attenzione con chi condividi questi obiettivi, poiché il 90% delle persone cercherà di dissuaderti o cercherà di distoglierti dal tuo percorso per soddisfare le loro esigenze. Ad esempio, se vuoi smettere di bere, gli amici potrebbero manipolarti per andare a bere qualcosa facendoti credere che ti annoi o, se vuoi perdere peso, i colleghi potrebbero cercare di convincerti a “prenderne solo uno”. Mai giustificare o difendere, basta sorridere e dire “No grazie” o “Forse un’altra volta, ma non stasera”.

5. Agisci, fallisci. Coltiva

Nel libro di Doug Lemov Practice Perfect (scritto insieme a Erica Woolway e Katie Yezzi), l’autore sottolinea che il modo in cui ti eserciti è più importante di quanto ti eserciti. Fornisce alcuni preziosi consigli su come allenarsi per avere successo, eccoli:

  • Determinare il modo corretto e praticarlo ripetutamente . 
  • Pratica di più le cose più importanti ed efficaci . La regola 80/20 dice che il 20 percento della pratica corretta produce l’80 percento dei risultati.
  • Attraverso la ripetizione, radica l’attività così profondamente che a malapena dovrai pensarci più tardi.
  • Ripeti finché non sei in grado di pensare in modo creativo mentre esegui compiti meccanici.
  • Ogni volta che ti eserciti, rivedi il tuo obiettivo per renderlo ancora più “gestibile e misurabile”.
  • Concentrati su ciò in cui sei già bravo e continua a esercitarti.
  • Se fai qualcosa di sbagliato, correggilo tornando indietro e facendo ripetutamente il modo giusto .

Tutto ciò che vale la pena fare è difficile e il fallimento fa parte del processo. Il fallimento ti offre preziose informazioni su cosa non fare mentre ti fai strada attraverso i passaggi verso il successo. Ogni errore, tra l’altro, potrebbe rivelarsi la chiave per nuove idee, come è successo nel caso dell’invenzione del Post-It.

Anche se non riesci a capire cosa hai sbagliato, probabilmente ci sono fattori esterni/ambientali che hanno contribuito al tuo fallimento. Ora hai la possibilità di analizzare quali potrebbero essere questi fattori. Quando le persone falliscono, devono analizzare quanto segue:

  • Quali sono stati i fattori esterni/ambientali/sociali che mi hanno fatto inciampare?
  • Come posso rispondere diversamente la prossima volta?
  • Ci sono stati problemi che ho creato indipendentemente da fattori esterni? Perché li ho creati?
  • A chi posso chiedere aiuto questa volta?
Happiness or Success: Which Comes First? -

Infine recita il mantra: Azione! Azione! Azione! Non temere di agire. Agire è l’unico vero segreto per il successo. Senza azione non c’è movimento né cambiamento.

Inizia allora con l’azione più difficile che temi di più. Questo renderà il resto molto più facile da realizzare. Non è facile, considerato che i grandi ostacoli mettono paura, Un buon consiglio? L’unico modo per superare la paura di agire è sintonizzarti su qualcosa di diverso. Ad esempio, se i tunnel ti terrorizzano, prova a dirti “Conterò fino a 50 e solo quando avrò finito di contare, allora potrò avere paura!” Scoprirai che il solo fatto di contare, distoglierà almeno parzialmente la tua attenzione dalla paura. Per questo motivo l’azione, se inserita nel giusto contesto, distoglie dal problema, e focalizza e guida verso la soluzione.

In alternativa puoi viverla questa paura, guardarla negli occhi e scoprire davvero cosa c’era dentro. Smontarla in piccoli pezzi e ricomporla secondo un nuovo schema che sia più funzionale al tuo successo. attraversarla.

Il filo conduttore di questi passaggi per il successo è la concentrazione sull’azione. Stabilisci quindi obiettivi e piani d’azione. Segui il tuo piano, agendo, guardando avanti, mentre i tuoi passi, uno dopo l’altro ti avvicineranno a quello che sembra un sogno fantastico. Mentre lavori su ciascun obiettivo, esercita una concentrazione completa.

La ripetizione è la chiave per concentrarsi ed è la chiave del successo. Ogni piccolo passo alla fine si sommerà a qualcosa di enorme.

Articolo Precedente

Speeder, la prima moto volante al mondo

Articolo Successivo

Il polipo che mi insegnò a vivere: un docufilm Netflix

Ultime News