Nokia lancia FPS, processore di rete IP ad alte prestazioni

//
9 mins read

Nokia, si sa, si sta fortemente orientando in un nuovo mercato – la fornitura di soluzioni per la sicurezza delle reti IP – e ha annunciato in queste ore il lancio di FP5, processore di rete IP ad alte prestazioni di quinta generazione. Nucleo centrale delle piattaforme di routing di servizi IP di Nokia, FP5 consentirà ai service provider di rispondere con efficacia ai pressanti requisiti odierni al fine di scalare in modo efficiente la capacità delle reti, offrire nuovi e più veloci servizi IP e fornire una protezione senza precedenti contro l’escalation delle minacce alla sicurezza delle reti.

Continua trasformazione della rete

Con alla base ben quattro generazioni di processori di rete leader nel settore, Nokia preme sull’acceleratore dell’innovazione aggiungendo il supporto alle interfacce di routing 800GE ad alta densità, una riduzione pari al 75% dei consumi e nuove funzionalità di crittografia line rate e flow-based integrate.

Con la continua trasformazione della rete guidata da architetture cloud, 5G e Industry 4.0, i service provider necessitano di reti IP mission-critical sempre più sicure, agili e sostenibili. Di fronte alle crescenti minacce quali attacchi di rete e violazioni di sicurezza, è necessario che siano garantite integrità e prestazioni delle reti IP. Queste ultime devono anche essere in grado di rispondere a cambiamenti imprevisti e supportare l’evoluzione dei servizi nel tempo. Inoltre, le attrezzature di IP networking devono diventare sempre più efficienti in termini di consumi al fine di ridurre al minimo l’impatto ambientale.

Con l’introduzione del chipset FP5 di quinta generazione, Nokia porta sul mercato una nuova suite di soluzioni di IP routing che supporta i service provider nella trasformazione delle reti IP mission-critical volta a soddisfare i requisiti attuali e futuri.

Nokia lancia il processore di rete di quinta generazione

Grazie a FP4, l’azienda ha trasformato la difesa DDoS volumetrica con il rilevamento e la mitigazione router-based. Con l’introduzione di “ANYsec”, una funzionalità di crittografia line rate e flow-based integrata direttamente nel chipset, FP5 offre un ulteriore layer di protezione di rete. ANYsec supporta la fornitura di servizi IP protetti, tra cui MPLS e segment routing, on-demand e su scala senza influire sulle prestazioni o sull’efficienza energetica. Ora i service provider possono garantire l’integrità e la riservatezza di tutti i dati che transitano sulle proprie reti.

Con FP5, Nokia porta sul mercato una straordinaria innovazione nella capacità di rete dei router. Le piattaforme service router di Nokia sono le prime a supportare le interfacce di routing 800GE e clear channel da 1,6 Tb/s ad alta densità per applicazioni, quali mobile transport, IP core, peering, BNG e provider edge. Le nuove schede di linea basate su FP5 supportano 14,4 Tb/s (19,2 Tb/s con la funzionalità di aggregazione intelligente di Nokia). I vantaggi FP5 possono inoltre essere applicati alle reti di minori dimensioni grazie alla nuova serie di piattaforme 7750 Service Router-1 a form factor fisso.

Si abbassano i consumi

I processori di rete FP5 di Nokia abbassano i consumi per bit del 75%. Poiché FP5 è retrocompatibile con FP4 e completamente integrato nelle ultime versioni del sistema operativo Service Router di Nokia, tutte le funzioni esistenti sono perfettamente supportate sul nuovo hardware. Attraverso questa coerente strategia di evoluzione hardware e software, Nokia garantisce ai propri clienti una protezione dell’investimento sostenibile e senza precedenti.

La totale programmabilità del processore di rete FP5 offre l’agilità necessaria all’evoluzione della rete in risposta alle mutazioni di standard e applicazioni. Le sue prestazioni deterministiche abbinate alle ricche informazioni telemetriche garantiscono agli operatori di rete la possibilità di gestire e intervenire sulla rete IP sia oggi che nel futuro.

Neil McRae, Managing Director and Chief Architect, BT, ha dichiarato: “BT ha un rapporto di lunga data con Nokia, e siamo lieti di vedere che con FP5 Nokia continua a innovare per garantire che le reti IP abbiano la scalabilità, la flessibilità e le funzionalità per aiutarci a stare al passo con la crescente domanda dei nostri clienti, che siano aziende, privati o utenti mobile. In particolare, siamo molto contenti di vedere che l’attenzione si sia spostata sull’ottimizzazione energetica. Man mano che la nostra rete si espande, sia BT che Nokia si impegnano a ridurre significativamente le emissioni di anidride carbonica. Negli ultimi 18 mesi, le nostre vite sono state stravolte e la nostra dipendenza dalle reti è aumentata drasticamente, rendendo l’affidabilità di fondamentale importanza per i clienti. La sicurezza risulta cruciale, ed è fantastico vedere l’approccio di Nokia per costruire un maggior numero di funzionalità di sicurezza nella piattaforma.”

Hiroyuki Oto, Senior Vice President and General Manager of Core Network Development Department, NTT DOCOMO, INC., ha commentato: “La nostra rete deve continuare ad evolversi per soddisfare le richieste dei nostri consumatori, della comunità e delle aziende. Grazie all’innovazione delle tecnologie al silicio di ultima generazione di Nokia e l’attenzione a garantire la protezione degli investimenti con la flessibilità necessaria per adattarsi ai nuovi requisiti, crediamo che Nokia stia ponendo le giuste basi affinché le reti IP possano scalare e trasformarsi in modo efficiente per stare al passo con le necessità del mercato in costante evoluzione”.

Christian Gacon, Vice President, Broadband Networks, Orange Franceha dichiarato: “La nostra relazione con Nokia è di lunga data e risale al primissimo processore al silicio. Data l’evoluzione continua della nostra rete per soddisfare la domanda dei clienti, le innovazioni come chipset FP5 di Nokia ci consentiranno di bilanciare capacità, gestibilità e sicurezza per offrire ai clienti la migliore esperienza possibile. Introdurre questa straordinaria innovazione nelle piattaforme esistenti ci consentirà di far evolvere le nostre reti in maniera fluida, gestendo al contempo sia la domanda prevista sia quella imprevista, in modo sostenibile”.

ACG Research: ICT research and consulting firm focused on innovations  transforming global industries and markets

“Nokia dimostra nuovamente impegno e capacità di comprendere le necessità dei service provider, elemento fondamentale per essere il numero 1 nel mercato dei service provider da 12 miliardi di dollari.”

A dirlo è Ray Mota, CEO e Principal Analyst, ACG Research, che ha proseguito: “Con l’introduzione del processore di rete FP5 di 5a generazione, riteniamo che Nokia abbia le carte in regola per continuare ad essere il fornitore preferenziale per i service provider che desiderano migliorare le proprie reti IP rendendole più agili, efficienti e sicure, il tutto fornendo protezione all’investimento”.

Federico Guillén, President of Network Infrastructure, Nokia, ha concluso: “Di tutte le cose sorprendenti degli esseri umani, quella più straordinaria è forse la capacità di sorprendersi. I nostri clienti desiderano reti robuste, agili e sufficientemente adattabili in modo da poter gestire una serie di imprevisti: dalle minacce alla sicurezza più pericolose alla pandemia globale. FP5 è un significativo passo in avanti in termini di prestazioni, sicurezza ed efficienza. Questo, in combinazione con l’eccellenza software di Nokia e gli investimenti in tool e automazione di rete, apre un nuovo capitolo nella leadership di Nokia nell’IP networking e nell’innovazione IP silicon”.

Articolo Precedente

Black Friday e shopping natalizio: la metà dei responsabili e-commerce non è pronta

Articolo Successivo

Un libro che parla di Digital lobbying, ovvero: l’innovazione tecnologica che cambia l’approccio alle relazioni istituzionali

Ultime News