Yoga con Valentina. Quarta lezione: Utthita Trikonasana

//
4 mins read

Namastè 🙂

Oggi parliamo di Utthita Trikonasana, anch’essa fa parte delle posizioni in piedi, ed è tra le più praticate.
Vediamo insieme l’etimologia delle parole:
Dal sanscrito “utthita” significa esteso, “trikona” significa triangolo, “asana”, posizione, pertanto, il significato composto è proprio “posizione del triangolo esteso”.
Nell’Ashtanga yoga è la prima di una sequenza di posizione a triangolo, chiamate così perchè nell’eseguirle il corpo crea dei veri e propri triangoli.
Questa posizione attiva Manipura Chakra, il chakra del plesso solare, durante l’esecuzione di questo asana, infatti, potrai avvertire un senso di espansione al livello dell’addome, un maggiore flusso di energia insieme ad una sensazione di benessere, gioia, forza interiore, fiducia in te stesso e determinazione.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è image-26.png
Utthita Trikonasana

Di cosa parliamo in questo articolo

Utthita Trikonasana

Utthita Trikonasana inoltre è un asana polare, perciò lavora sia sull’aspetto lunare (yin, femminile) che sull’aspetto solare (yang, maschile) di Manipura, per questo è importante, per mantenere bilanciati i due lati, restare nella posizione per lo stesso tempo sia a destra che a sinistra.

Evita di praticare Utthita Trikonasana o eseguila con cautela se:
1. sei incinta
2. soffri di pressione bassa
3. avverti dolore al collo
4. hai problemi alla colonna vertebrale
5. hai un’ernia del disco postero-laterale

Ecco i principali benefici:
1. allunga ed aumenta la flessibilità della colonna vertebrale, in particolare della zona lombo-sacrale
2. riduce i dolori al nervo sciatico
3. aumenta la flessibilità e la forza nelle ginocchia e nelle caviglie
4. tonifica i muscoli delle cosce
5. aumenta l’apertura del torace (spalle e petto)
6. riduce la rigidità ai fianchi
7. stimola gli organi addominali
8. dona sollievo dai dolori alla schiena e al collo
9. dona sollievo dai sintomi della menopausa
9 riduzione lo stress
10. migliora l’equilibrio e la postura
11. attiva Manipura, il terzo chakra

Come si esegue

Partiamo da Tadasana, gambe unite e braccia lungo i fianchi, e con un salto o un passo, inspirando, apri gambe e braccia sul lato destro.
Posiziona i piedi paralleli tra loro, le braccia sono all’altezza delle spalle ed i palmi delle mani sono rivolti verso la terra.
Ruota poi il piede destro verso l’esterno (di 90°) senza sollevare però il tallone, che deve restare allineato con il tallone sinistro.


Inspira e inizia ad allungarti verso destra, come se qualcuno ti tirasse dalla mano destro, e quando hai raggiunto il massimo allungamento, espirando flettiti verso destra e prova a raggiungere con la mano la tibia o la caviglia, se riesci, puoi afferrare con l’indice e con il medio della mano destra, l’alluce destro. Fai però attenzione: le spalle devono restare lontane dalle orecchie, le gambe rimangono tese, ma se sei principiante puoi piegare leggermente il ginocchio destro; il bacino deve restare allineato e aperto, così come le spalle; la schiena deve restare dritta, bisogna dunque lavorare sul fianco, assumendo una leggera retroversione del bacino.


Ultimo passaggio, portare la mano sinistra verso il cielo, il braccio si allunga come a formare una linea continua con le spalle; infine ruota la testa e porta lo sguardo verso la mano in alto (se ha dolore al collo, evita di ruotare la testa). Attenzione all’equilibrio! Attiva i muscoli delle cosce e dell’addome e ricordati di respirare. Rimani in questa posizione minimo 5 respiri. Inspira e, portando lo sguardo al piede destro, torna su con la schiena, ritornando nella posizione di partenza (piedi paralleli e braccia aperte). Sempre inspirando prepara il lato sinistro, ed espirando entra in posizione a sinistra.Non ci rimane che eseguirla insieme!

Namastè
Valentina 🙂

Mi chiamo Valentina Di Giovanni. La mia passione è lo sport a 360°, amo lo Yoga e la meditazione, ed ho deciso di condividere queste mie passioni con gli altri. Insegno on line e dal vivo a Roma, ed organizzo Ritiri e Workshop in tutta Italia.

Articolo Precedente

Zest rivoluziona e affascina in “R&B ITALIANO”, ecco il suo nuovo singolo

Articolo Successivo

Esce "Je so' pazzo", il nuovo brano di Serena Brancale. Feat. Richard Bona

Ultime News