Risparmio energetico e cambiamento climatico: cosa possiamo fare a casa e lavoro

Quali atteggiamenti sostenibili possiamo adottare a casa e al lavoro per ridurre i consumi di energia e ridurre l'impatto ambientale sul pianeta.

//
2 mins read

Esistono diversi atteggiamenti ecosostenibili che possiamo adottare nella vita di tutti i giorni per ridurre il nostro impatto sull’ambiente. Dai consumi energetici alle pratiche green ecco qualche consiglio su come essere maggiormente sostenibili a casa e al lavoro.

L’importanza di essere ecosostenibili

L’imperativo dei nostri tempi è quello di abbracciare politiche che spingano per atteggiamenti sostenibili. Questo è l’unico modo per fronteggiare la crisi climatica e ambientale nella quale ci stiamo ritrovando a causa nostra. Diverse sono le scelte e le posizioni da sposare per iniziare a combattere tale situazione.  Scegliere fornitori di energia dalle offerte luce e gas green al momento della sottoscrizione di un nuovo contratto per le utenze di casa tramite operazioni di subentro o voltura, è un atteggiamento ecosostenibile. Fai sempre la comparazione delle offerte gas e luce al momento di cambiare fornitore.

L’atteggiamento corretto deve essere quello ecofriendly, ovvero a favore di pratiche ambientali volte al favoreggiamento della sostenibilità. Abbattere gli sprechi, ridurre i consumi inutili. Favorire il riuso, il riciclo e il riutilizzo per generare un basso livello di rifiuti e di inquinamento. È realmente possibile adottare uno stile di vita ecosostenibile, purché lo si voglia fare veramente.

Come essere sostenibili in casa

Essere ecosostenibili in casa è possibile ed esistono numerosi atteggiamenti da adottare tra le mura domestiche, ottimizzando i consumi e riducendo gli sprechi.

Da un punto di vista domestico, ad esempio, possiamo impegnarci nel consumare meno energia ed evitare gli sprechi. Ecco alcuni gesti che possiamo fare per essere più sostenibili dentro casa:

  • Scegliere una tariffa green per luce e gas, oppure appoggiarci alle fonti rinnovabili;
  • Preferire elettrodomestici di classe alta e illuminazione al LED, più efficienti dal punto di vista energetico;
  • Spegnere dispositivi elettrici e ciabatte, piuttosto che lasciarle in stand by;
  • Impostare una temperatura interna più bassa e bloccare gli spifferi permettono di diminuire il consumo del riscaldamento;
  • Attivare gli elettrodomestici a carico pieno, con ciclo ecologico e utilizzare una temperatura dell’acqua più bassa. Se in regime biorario, attivarli la sera e nei weekend.
  • Usare la luce solare, laddove possibile, invece che accendere le lampadine.
  • Sfruttare la tecnologia per risparmiare sui consumi: dispositivi come il termostato smart ci permettono di ridurre i consumi legati al riscaldamento, mentre applicare dei riduttori di flusso sul rubinetto permette di risparmiare fino al 30% sui consumi dell’acqua.
  • Evitare lo shopping online: un consumatore online che richiede la spedizione espressa, ha un impatto ambientale fino a tre volte superiore rispetto a un consumatore che si reca in un negozio fisico.
  • Ridurre carne e derivati: gli allevamenti intensivi sono responsabili del 17% delle emissioni di C02 e inquinano come l’intero settore dei trasporti.
  • Comprare alimenti biologici e a km0: molti prodotti che compriamo spesso arrivano fuori dall’Italia, contribuendo all’aumento dell’inquinamento globale.
  • Evitare il consumo di plastica: dalla cannuccia nel bicchiere, agli alimenti preconfezionati fino alle confezioni monouso, è fondamentale diminuire il più possibile la quantità di plastica utilizzata.

Come essere sostenibili al lavoro

Essere ecosostenibile al di fuori delle mura domestiche è possibile. Se puoi, recati a lavoro in bici o addirittura a piedi. Sfrutta i mezzi di trasporto pubblico ed utilizza l’automobile solo se veramente necessario. In ufficio come a casa, organizza la raccolta differenziata dei rifiuti. Utilizza la luce naturale quando è possibile e sfrutta lampade a basso consumo l’inverno: fanno luce lo stesso.

La domotica è un ottimo escamotage per risparmiare energia il più possibile, ottimizzando i consumi e abbattendo gli sprechi. È semplicemente necessario attivare una delle migliori offerte internet e gestire la casa direttamente dallo smartphone. Verifica sempre la copertura di rete ed effettua uno speed test nella tua abitazione per verificare se hai veramente bisogno di un cambio operatore.

Articolo Precedente

Imprenditori di successo cambiano le regole del gioco. Ecco le 8 skills per riuscirci secondo Paul Fasciano

Articolo Successivo

Otium e negotium: il grande valore del concedersi una pausa

Ultime News