Ufficio Skills – Cap.1

Capitolo 1. Come gestire il potenziale in ufficio

/
4 mins read

Un capo che vede il tuo potenziale può darti molti feedback, non tutti positivi. Alcuni potrebbero essere commenti aspri, duri, motivati dalla sua convinzione che “puoi fare di più”.

Bruce Tulgan, il fondatore di RainmakerThinking e autore di It’s Okay to Manage Your Boss, ha scritto che i capi tendono a parlare di più con i dipendenti che apprezzano e di cui si fidano. Se quindi il tuo capo ti interpella spesso, può essere un buon segno. Se il capo chiede spesso il tuo contributo in incontri individuali e di gruppo e ti lascia molto tempo per parlare e poi risponde favorevolmente a ciò che dici, questi sono buoni segnali.

Si potrebbe pensare che i manager inondino di lodi i dipendenti che apprezzano, ma la realtà di fatto è che non è sempre così. Anzi, raramente è così. Complice il l’idea radicata che troppi complimenti possono “ammorbidire” le performance dei propri dipendenti, e che è sempre meglio mantenerli sulle spine per spronarli a dare il meglio.

Il primo suggerimento utile: chiedere un feedback per chiarire bene le cose come stanno. Fare domande, e far seguire queste a altre domande, per andare in profondità ha anche il vantaggio indiretto di evidenziare il tuo specifico interesse. In ogni caso i dipendenti non dovrebbero sempre aspettarsi un feedback non sollecitato.

Ti danno più responsabilità?

I manager spesso spostano su altre mansioni i loro dipendenti più talentuosi. Probabilmente non riceverai una medaglia d’oro, ma sarai incaricato di progetti importanti e persino alla responsabilità sul lavoro dei tuoi colleghi. Per questo, se il tuo capo dice agli altri di andare da te per avere una guida, istruzioni o esempi per la prossima missione aziendale, questo è un buon segno. Anche in questo caso vale la pena chiedere maggiori feedback e, se sei nella posizione giusta, cercare un accordo per ottenere maggiori benefit a lavoro concluso.

I capi in gamba ci tengono alla felicità dei loro dipendenti. Sono una risorsa fondamentale e se hai intenzione di andartene per lidi migliori, trovano il modo affinché la compagnia possa mantenerti. E' un rapporto win win che va onorato con rapporti chiari e con onestà intellettuale e di intenti. Dichiara al momento opportuno cosa ti aspetti, quando chiedi a tua volta cosa il manager si aspetta da te.
"I capi in gamba ci tengono alla felicità dei loro dipendenti"

Ti chiedono di insegnare agli altri? Quando il tuo manager ti chiede costantemente di mostrare al principiante dell’ufficio le basi o di spiegare come funzionano le cose ai tuoi colleghi, potrebbe sembrare che ti stiano solo caricando di compiti extra e, a dire la verità, potrebbe essere proprio questo il caso. In ogni modo considerare questa come un’opportunità per fare un buon lavoro e per dimostrare il proprio valore, può dare in futuro maggior potere di contrattazione. A quel punto il tuo capo potrebbe così impressionato dalle tue capacità da volerci contare e magari diffondere agli altri. Invece di considerare queste richieste come un lavoro extra, usale allora come opportunità per affinare le tue capacità di leadership e mostrare la tua esperienza in ufficio.

Foto di Minervastudio da Pexels

Foto di Andrea Piacquadio da Pexels

Paul k. Fasciano, co-owner di InsideMagazine, formatore, autore e business coach, mette competenza, etica ed empatia al servizio di professionisti e aziende, orientandoli alle migliori strategie di comunicazione.

Articolo Precedente

L'orto in casa per fare la spesa a metri zero!

Articolo Successivo

The social dilemma

Ultime News