Nella Pubblica Amministrazione smart working al 50% per salute e sicurezza

//
1 min read

“Ho firmato il decreto che, come preannunciato dal Presidente Conte, definisce concretamente l’attuazione del lavoro agile anche alla luce degli ultimi DPCM del 13 e del 18 ottobre“. Queste le parole del Ministro della Pubblica Amministrazione, Fabiana Dadone che chiarisce “dobbiamo evitare un nuovo lockdown generalizzato. I cittadini e le imprese non possono scegliere se rivolgersi o meno alle PA e per questo è importante coniugare le esigenze di salute e sicurezza di tutta la nostra comunità con la necessità di garantire servizi sempre accessibili e di qualità. Questo deve essere chiaro: è la sfida che attende ogni amministrazione e ogni singolo dipendente pubblico del Paese“.

Per il Ministro Dadone – “il lavoro agile sarà attuato almeno al 50% del personale impegnato in attività da poter svolgere a distanza, con l’invito, per le amministrazioni dotate di adeguata capacità organizzativa e digitale, a raggiungere le percentuali più elevate possibili“.

Articolo Precedente

Mediaset e Sky fanno cartello per i diritti della Champions League

Articolo Successivo

eCommerce e pandemia: analisi degli acquisti online in Italia

Ultime News