In azienda come a scuola, distanza sociale vs interazioni di valore

//
5 mins read

“Social Distancing” è un termine di cui, fino a pochi mesi fa, nessuno aveva mai sentito parlare. Ora, dopo mesi di quarantene, è uno stile di vita.

I vari paesi nel mondo stanno cercando di combattere la curva epidemica. Dalle nostre parti, in luoghi come la Francia, la Spagna, l’Italia le persone sono invitate, se non costrette a causa del moltiplocarsi di coprifuoco e lockdown, a passare molto del loro tempo a casa, per studio o per lavoro. Sempre di più… a distanza.

Il mondo sta vivendo il più grande esperimento di lavoro a distanza della storia. L’isolamento forzato ci ha anche privato di qualcosa che molti di noi potrebbero aver dato per scontato: l’interazione umana. Forse la produzione e il lavoro possono continuare in alcuni settori, ma l’interazione tra le persone, e il valore che porta con sé, difficilmente può essere sostituita. Il Social Distancing e il lavoro a distanza ci hanno costretti a isolarci gli uni dagli altri e hanno limitato drasticamente la nostra libertà di movimento.

Ora più che mai, è importante che si facciano sforzi supplementari per rimanere in contatto gli uni con gli altri. Così, in ambito lavorativo, qualsiasi organizzazione dovrebbe fornire ai suoi membri modi per interagire tra loro, a maggior ragione in questo periodo. Nessuno può organizzare un pranzo o una festa aziendale in questo momento, quindi le aziende e le organizzazioni devono cominciare a essere creative.

Uno dei pochi aspetti positivi emersi dalla pandemia è la grande diffusione dei seminari e dei workshop online. La maggior parte di questi tipi di seminari online sono gratuiti e potrebbero esserlo anche quelli organizzati dalla vostra azienda. La creatività consiste nei contenuti del workshop: crescita personale, consapevolezza, giochi di squadra, insomma, varrebbe la pena fare una riunione proprio per metterne a punto qualcuno ad hoc. Ecco alcune delle nostre proposte preferite:

  • Sessioni settimanali di masterclass su creatività, gestione del denaro, ecc.
  • Mattine creative: “gite virtuali” che includono di tutto, da tour di lavoro. alle mostre, alle visite guidate
  • Corsi di storytelling e scrittura creativa (“Scrivi il tuo libro”)
  • Seminari su relazioni, cucina e altro
  • Formazione e coaching

Incoraggia il tuo team e i lavoratori a partecipare ai tuoi seminari, e incoraggia a partecipare in coppia o in gruppi. Potrebbero essere programmate delle chat in seguito per discutere i contenuti del seminario e creare maggiore interazione tra i membri del team aziendale.

Crea sfide. Potrebbe sembrare sciocco, ma aggiungere qualcosa di spensierato per alleggerire questo periodo di tensioni, o perfino tra i ranghi della tua azienda, si rivelerà molto utile per riportare coesione e buon umore. Una sfida può fare molto in questo senso. Crea una sfida di danza su TikTok tra i reparti, implementa una sfida di allenamento per promuovere la salute, o sfida i team a condividere un nuovo hobby.

Crea incontri sociali virtuali. Non tutte le chiamate zoom devono riguardare gli affari. È comunque importante assicurarsi che durante questi incontri tutti si rilassino. Crea riunioni online in cui i dipendenti possano interagire tra loro in modo personale anche se virtualmente. Puoi anche incorporare giochi online come quiz, indovinelli, giochi dei mimi…

Tutto questo può aiutarti a mantenere il tuo team impegnato e connesso durante questo periodo. E tutto questo può essere trasportato anche in ambito scolastico. Oggi è più importante che mai che gli studenti abbiano momenti basati su interazioni di valore tra loro e con i professori. Anche se virtualmente, corsi e appuntamenti non specificamente dettati dal programma di studi, possono aiutare a decomprimere dallo stress i nostri giovani e giovanissimi.

Un’ultima riflessione. Sfruttare la tecnologia per creare connessioni sempre migliori è un imperativo. La qualità della connessione, audio e video, la possibilità di partecipare a incontri con un grande numero di partecipanti, mantenendone alta l’esperienza, senza rumori, interferenze, disconnessioni, diventa sempre più importante. Ti potrebbe interessare leggere la serie iniziata con questo articolo qui su InsideMagazine a tal proposito.

Music photo created by freepik – www.freepik.com

Paul k. Fasciano, co-owner di InsideMagazine, formatore, autore e business coach, mette competenza, etica ed empatia al servizio di professionisti e aziende, orientandoli alle migliori strategie di comunicazione.

Articolo Precedente

Dalla Rivoluzione Industriale alla Rivoluzione Green

Articolo Successivo

Europa League, vincono Roma e Napoli. Cade il Milan

Ultime News

Donald contro tutti!

Trump a Fox News, intervistato da Maria Bartiromo:  “Questa cosa che è successa è terribile. I