Villa Farnesina di Roma è online

//
2 mins read

di Ileana Barone –

Camminando per le stradine di Trastevere o lungo gli argini del Tevere si incappa spesso in indicazioni che riguardano “Villa Farnesina”. Tuttavia, come spesso succede a chi vive nella Capitale, sembra che questa villa sia sconosciuta alla maggior parte dei romani.  

Tra gli edifici più armoniosi e signorili del Rinascimento italiano, Villa Farnesina, che èsituata in via della Lungara, nel rione Trastevere, è stata costruita tra il 1506 e il 1512 da Baldassarre Peruzzi, su commissione del ricchissimo banchiere senese Agostino Chigi, grande mecenate e protagonista della Roma di inizio Cinquecento. Si contraddistingue dagli altri palazzi per la perfetta fusione tra il progetto architettonico e gli ornamenti pittorici dei suoi ambienti. Fu la prima villa nobiliare suburbana di Roma ed esercitò fin dall’inizio un grande fascino, tanto da venir subito citata e imitata.

La villa capitolina conserva un ricco programma decorativo ottenuto con gli affreschi di Raffaello, Sebastiano del Piombo, Giulio Romano, Giovan Francesco Penni, Giovanni da Udine, Giovanni Antonio Bazzi detto il Sodoma e lo stesso Peruzzi. Oggi invece è sede di rappresentanza della Accademia dei Lincei.

Il patrimonio che il banchiere promosse con le sue committenze, trasmette ancora oggi l’amore per l’arte e per la cultura, insieme ai valori rinascimentali e umanistici che lo allacciarono ai grandi artisti che circolarono per la sua casa.

Già durante il primo lockdown Villa Farnesina aveva iniziato a digitalizzare il suo patrimonio e adesso ha allargato i suoi contenuti digitali: divisi in quattro sezioni con annesse ricostruzioni 3D, video, podcast e approfondimenti, tutti gratuiti.

Accedendo nella Sezione Mostre è possibile riscoprire le esposizioni organizzate negli ultimi anni, tra le quali: Raffaello in Villa Farnesina: Galatea e Psiche; Leonardo a Roma. Influenze ed eredità; Lo scavo archeologico nel giardino di Palazzo Corsinie Villa Farnesina 1927-1944; Mostra del restauro dell’ing. Giovanni Massari (1940).

Per vedere le bellezze della Villa basta andare sul sito http://www.villafarnesina.it/

Articolo Precedente

Leader donna sono più efficienti in tempi di crisi: i dati di una ricerca le premiano

Articolo Successivo

#StopTheSteal: il 6 gennaio Trump ci sarà

Ultime News