FAI

Giornate FAI di Primavera, al via l’edizione 2021

//
3 mins read

di Ileana Barone –

Il 15 e 16 maggio tornano le Giornate Fai di Primavera: la più grande celebrazione del patrimonio culturale e paesaggistico del nostro Paese.

Sono previste circa 600 aperture in oltre 300 città in tutta Italia, sempre nel rispetto delle norme di sicurezza sanitaria.

Aperture

Saranno aperti al pubblico ville e parchi storici, residenze reali e giardini, castelli e monumenti che mostrano stupendi spazi, aree archeologiche e musei insoliti.

Ma non solo perché si potranno scoprire anche orti botanici, percorsi naturalistici da godersi anche in bicicletta, itinerari in borghi che custodiscono antiche tradizioni.

In collaborazione con la Commissione europea saranno aperti 34 siti, luoghi che hanno ricevuto finanziamenti europei e saranno aperti al pubblico proprio in questa occasione.

Tra questi: il Borgo di Rocca di Botte (L’Aquila), la Grotta di Seiano (Napoli), il Parco Archeologico di Laos, Villa Campolieto (Ercolano), il Podere Case Lovara (Levanto), il Castello della Manta (Cuneo), l’abbazia di Santa Maria di Cerrate (Lecce), il Bosco di San Francesco (Assisi) e il Museo Diocesano di Andria.

FAI - bosco San Francesco Assisi
Bosco di San Francesco (Assisi)

Nuova visione culturale

Quest’anno la manifestazione della Fai diventa più importante per tutti gli italiani che amano le bellezze italiane che ci circondano e che spesso sono poco conosciute.

Ma sarà anche un’occasione unica per spiegare, attraverso la scelta dei luoghi e la narrazione che ne verrà fatta la nuova visione culturale della Fondazione, presentata in occasione del XXV Convegno Nazionale dei Delegati e dei Volontari tenutosi a marzo e che vede l’ambiente come indivisibile intreccio tra Natura e Storia e Storia e Cultura, come sintesi delle scienze umane e naturali.

E l’Italia è piena di esempi di come “la co-evoluzione armonica di Natura e Uomo” abbia creato paesaggi unici.

Come partecipare

Per partecipare, il FAI – Fondo Ambiente Italiano, organizzatore delle Giornate di Primavera, richiede un contributo minimo di 3 euro per sostenere le sue attività. Si potrà inoltre sottoscrivere anche l’iscrizione annuale o sostenere la Fondazione con contributi di importo maggiore.

O ancora con l’invio di un sms solidale al numero 45586, attivo dal 6 al 23 maggio 2021.

SMS FAI
SMS solidale per il FAI

Poiché l’emergenza Covid non è finita, per effettuare le visite bisognerà prenotare obbligatoriamente e i posti saranno limitati in modo da garantire il distanziamento.

Durante le visite sarà necessario rispettare tutte le norme di sicurezza indicate nei cartelli informativi posti all’inizio dei percorsi: è infatti obbligatorio mantenere il distanziamento sociale, evitare di creare assembramenti, indossare la mascherina durante l’intera durata della visita, disinfettare le mani con gli appositi gel situati lungo il percorso e attenersi alle indicazioni date dal personale volontario.

Articolo Precedente

National Geographic: 26 modi per un "pianeta possibile"

Articolo Successivo

Ilde Forgione, la social media manager che ha portato gli under 25 negli Uffizi... grazie a TikTok!

Ultime News