//

ITALIAN GOOD PEOPLE! Nasce il primo souvenir blog dell’italianità

10 mins read

L’incontro fortunato fra tre sensibilità femminili, raffinate, dinamiche e appassionate è il
segreto del successo di Italian Good People! E’ infatti da un’idea della concepteur Nadia Zamporetti, con la preziosa collaborazione della disegnatrice Sakka e della digital manager Matilde Vallenari, che prende forma il primo contenitore digitale dell’eccellenza italiana.

In un solo “luogo” tutte le icone del Made in Italy si mescolano per raccontare, attraverso uno storytelling artistico, il meglio del lifestyle, della moda, del design, del cibo e dell’innovazione italiani.

Saluti da Riccione cartolina vintage

Italian Goog People!

Quello delle Wunderkammer fu un fenomeno tipico del Cinquecento. In italiano letteralmente camera dell’arte, ma anche “spazio delle meraviglie” è un’espressione tedesca, che indica quei particolari ambienti in cui i collezionisti erano soliti conservare raccolte di oggetti straordinari.

La Wunderkammer dell’italianità: sono queste le parole che meglio identificano l’ambizioso progetto nato da un’idea di Nadia Zamporetti, imprenditrice del Made in Italy, ricercatrice d’archetipi e moderna mecenate, insieme alla figlia Matilde Vallenari, esperta di comunicazione digitale, e dal loro incontro con l’artista illustratrice Sakka.

Italian Good People! racconta in forma di storytelling gli “italiani brava gente” ma quelli con il punto esclamativo, le storie di chi oggi rappresenta l’Italia nel mondo ma anche di quelle maestranze che, lavorando dietro le quinte, hanno reso celebre questo brand.

Italian Good People! nasce originariamente come sito web, per raccogliere quel vulcano di idee visionarie e in continua realizzazione prodotte dalle mente instancabile di Nadia Zamporetti, imprenditrice mantovana che ha fatto della Design Driven Innovation applicata al Genius Loci il suo marchio di fabbrica. Oggi IGP!, non a caso un acronimo che evoca la qualità legata al territorio di provenienza, è espressione in forma artistica e narrativa dell’heritage italiano, un moderno strumento di marketing che aspira a diventare “luogo” immateriale, prima, e fisico poi,
di incontro e confronto per coloro che amano e sanno rispettare il nostro immenso
patrimonio, e soprattutto una vetrina per coloro che avranno voglia di farsi raccontare
e comunicare con uno stile tutto nuovo.

Estate frasi amore

Italiani con il punto esclamativo

Coppia bicicletta bacio

Pubblico di riferimento sono gli italiani in Italia, viaggiatori per passione o per lavoro, amanti dell’arte, del design e del bello, interessati alla storia e al Made in Italy.

E gli italiani all’estero, i nostalgici alla ricerca di un “luogo” virtuale che li faccia sentire una comunità, che li porti a riconoscersi in tutto ciò che trasuda lo spirito dello stile e del modo di vivere all’italiana; e ancora gli stranieri affascinati dal Belpaese, curiosi e alla ricerca di informazioni che li conducano a sperimentare in prima persona gli usi e i costumi italiani o che li portino a ricordare delle esperienze personali legate all’Italia. Ma anche i grandi e piccoli brand, che vogliono lasciarsi raccontare attraverso nuove forme e commissioni artistiche.

Emblema di IGP! è un Coccodrillo disegnato a metà del 1500 da Paolo Giovio, vescovo, storico e umanista che tra i primi si dedicò alla realizzazione delle “imprese”, come le chiameremmo oggi i Loghi, che al tempo identificavano Signori e Capitani illustri.

In esso si mescolano tante anime, come in Italian Good People!: Mantova, il Rinascimento, la WUNDERKAMMER e lo stile iconografico.

“… Et il Gonzaga portò un coccodrillo con un motto che diceva; CROCODILI LACHRIMAE; … “

Il progetto è in continuo mutamento ed evoluzione. A partire dalle illustrazioni artistiche, Italian Good People! assumerà presto una nuova identità trasformandosi nel primo Artbook dedicato al Made in Italy: su pregiati tessuti lavorati nel Distretto Tessile mantovano sarà impresso il segno inconfondibile di Sakka e il racconto delle imprese, e così le storie “emblematiche degli italiani brava gente” diventeranno pagine d’arte da staccare, collezionare e incorniciare come vere opere per collezionisti di ricordi. Ogni Artbook sarà custodito in un prestigioso cofanetto
marchiato con il Coccodrillo, simbolo di Italian Good People!, una custodia unica e pregiata che raccoglie il racconto visivo dei nuovi emblemi delle eccellenze italiane.

Keats lettere a Fanny

E non finisce qui perché il progetto comunicativo ha ispirato e continuerà ad ispirare un “nuovo mondo” di prodotti manifatturieri a marchio Italian Good People! che nascono dalle botteghe dei vecchi artigiani, che si stanno estinguendo, e si proiettano a raccontare le proprie storie e i propri valori in tutto il mondo cercando di non far dimenticare i pregi nel nostro passato. Una commistione tra arte e design driven innovation guida la realizzazione di creazioni iconiche rappresentative di mondi lontani, che parlano di tradizioni e antiche arti, eleganti e originali oggetti che invadono il mondo della moda e del design italiano e internazionale. La prima delle quali è PolRe®Bag, una borsa sartoriale sinuosa e accattivante che rievoca ed
esalta il tratto distintivo tipico dell’Italian Good People!
: tradizione, lavoro, creatività,
manifattura, stile e innovazione. Realizzata intrecciando il PolRe®, innovativo materiale tessile brevettato, questa borsa infatti si ispira al mondo della pesca sul fiume, agli strumenti utilizzati dai pescatori e realizzati da secoli con una manualità tutta italiana.

Due anime, un solo brand

Due sono le anime di Italian Good People!: Comunicazione e Creazione. Le sue evoluzioni invadono tutte le forme artistiche rivoluzionando e innovando il concetto di marketing:

Icona-Macchina-da-scrivere-Olivetti-

Sakka, cremonese, autrice di graphic novel per diversi editori italiani, con una partecipazione al Festival del Cinema di Venezia con un film di animazione da lei disegnato, reinterpreta in maniera personale, utilizzando l’arte grafica in forma di storytelling artistico, l’essenza delle eccellenze italiane.

Dalla storica tradizione grafica pubblicitaria italiana, quel tratto distintivo riconosciuto nel mondo capace di rendere viva, con i colori luminosi e il disegno armonioso, l’immagine grigia ma virtuosa dell’impresa italiana, nasce l’ispirazione per i suoi disegni. Il racconto
dell’heritage italiano
che ne emerge è una fresca e moderna visione che si esplica in queste icon stories, nate dalla penna di Matilde Vallerani e accompagnate dai disegni originali di Sakka.

Da progetto editoriale culminato nel blog italiangoodpeople.com, Italian Good People! diventa un contenitore fantastico e ideale, dove l’immaginazione e la creatività si fondono per essere trasportate nel mondo.

Italian Good People! è dunque, non solo un contenitore del Made in Italy, è comunicazione, marketing, innovazione e realizzazione di tutto ciò che è rappresentativo del fare e del vivere all’italianità, ciò che viene riconosciuto come brand d’eccellenza nel mondo.

artbook italian good people per imprese italiane

ARTE & MARKETING: ALLE ORIGINI DEL PROGETTO

“L’Heritage. Il grande patrimonio storico di un brand, un’azienda, un territorio, tutto quell’insieme di caratteristiche uniche e inimitabili che negli anni ne hanno definito il carattere e la cifra stilistica.

Il Made in Italy. Non solo un’indicazione di provenienza: è creatività, originalità, alta qualità della materia prima e della manifattura, dell’artigianato e della produzione. Ma è anche italian lifestyle, brand riconosciuto nel mondo, fatto di tradizioni e sentimenti.

L’heritage italiano rivive nei brand storici così come nelle realizzazioni dei piccoli artigiani, ma soprattutto rivive grazie a progetti innovativi di comunicazione e marketing fatti di innovazione e contaminazioni artistiche che rimandano rappresentazioni sempre nuove.
Come Italian Good People!
Il progetto nasce come espressione dell’heritage marketing, con l’obiettivo di rappresentare un luogo che “riunisce le persone che sanno rispettare questo patrimonio, che sanno leggerlo e re-interpretarlo, che gli danno nuova vita attraverso le proprie opere e il proprio lavoro: gli Italian Good People!”. Ma quelli con il punto esclamativo.

Matilde Vallenari, Editor Italian Good People!

Articolo Precedente

Coerenza: uno stato di funzione ottimale

Articolo Successivo

Intervista a un architetto italiano a New York: tra ambizione e regolamenti

Ultime News