Commercialisti-Censis: sono 460.000 le PMI a rischio

//
2 mins read

La pandemia mette in pericolo la sopravvivenza nel 2021 di 460.000 piccole e medie imprese (Pmi) – In pericolo un fatturato di 80 miliardi e quasi un milione di posti di lavoro

Tante sono le realtà “con meno di 10 addetti e sotto i 500.000 euro di fatturato” a rischio (l’11,5% del totale). Ed è in gioco un giro d’affari di “80 miliardi e quasi un milione di posti di lavoro“. Lo rivela il II Barometro Censis-commercialisti sull’andamento dell’economia. 
 Il 95,5% dei commercialisti italianiha rilevato tra le imprese di cui segue le attività una grave perdita di fatturato nell’ultimo anno, uguale o superiore al 50% (di cui per il 25,6% è avvenuta in oltre il 50% della clientela, per il 45% in una quota tra il 26% ed il 50%, per il 24,9% in una minoranza)”. E “gli incassi bloccati e gli alti costi di gestione da sostenere hanno creato un cortocircuito il cui esito è una grave crisi di liquidità per le aziende: il 93,9%” dei professionisti ne osserva “un taglio uguale o superiore del 50% (di cui per il 30,3% riguarda oltre il 50% delle imprese clienti, per il 38,1% una quota tra il 26% e il 50%, per il 25,5% una minoranza)”.

È quel che emerge dal II Barometro, fondato sull’analisi e l’interpretazione delle opinioni di oltre 4.600 commercialisti italiani che hanno aderito al progetto Censis-Consiglio nazionale dei commercialisti e rilevate attraverso una indagine condotta nel mese di settembre 2020. Per evitare la moria di piccole imprese, secondo la categoria bisogna intervenire qui e ora, agendo su quello che non ha funzionato: il 79,9% “auspica più chiarezza nei testi normativi, il 76,7% chiede tempestività nei chiarimenti sulle prassi amministrative, il 70,7% molti meno adempimenti, il 67,2% una migliore distribuzione delle risorse pubbliche tra i beneficiari”, si legge nel dossier

Articolo Precedente

Cos’é la volontà di Donald paragonata a quella del popolo?

Articolo Successivo

Tutto pronto per il Festival della Creatività

Ultime News

Addio al Pibe de Oro

Un grande, forse il più grande, del calcio mondiale ci ha lasciati. Diego Armando Maradona non