Grave incidente d’auto per Tiger Woods, ma il suo Genesis GV80 gli salva la vita

//
14 mins read

Opportunità e crisi. Sappiamo come siano un binomio perfetto: se si sa cogliere l’opportunità di miglioramento che quel problema porta parimenti con sé, diventa l’occasione per crescere e migliorare come individuo. Decenni di innovazioni tecnologiche al servizio della sicurezza, studiando le dinamiche dei tanti incidenti che ogni anno si moltiplicano sulle strade del pianeta, hanno portato a costruire automobili sempre più sicure e che oggi fanno sempre più la differenza tra la vita e la morte. E’ questo il caso anche dell’incidente che ha visto proprio in questi giorni protagonista Tiger Woods, noto campione internazionale di golf.

Nella conferenza stampa che ha descritto gli eventi dell’incidente automobilistico di Tiger Woods, lo sceriffo della contea di Los Angeles Alex Villanueva ha detto che il giocatore di golf di 45 anni “è stato davvero fortunato ad uscirne vivo” e ha attribuito la sopravvivenza di Woods ai 10 airbag della sua auto e al fatto che indossasse la cintura di sicurezza.

Di cosa parliamo in questo articolo

La Genesis GV80

L’incidente ha comprensibilmente portato molta attenzione al produttore (marchio di lusso della Hyundai) sudcoreano Genesis (QUI l’auto in oggetto). Il SUV che ha scelto Woods è il nuovo Genesis, GV80, che è stato presentato nell’ambito di un evento di golf sponsorizzato dalla casa automobilistica di lusso. Il GV80 è così nuovo che l’Istituto assicurativo per la sicurezza stradale (IIHS) non gli ha ancora assegnato una valutazione. Tuttavia, i veicoli classificati del marchio, il G90 e il G70, hanno entrambi ricevuto punteggi superiori su tutta la linea, tra cui l’ambita IIHS Top Safety Pick. Si prevede che anche il G80 e il GV80 se la caveranno molto bene nei rigidi test di sicurezza.

Altissima qualità costruttiva, solidità e avanzatissime funzioni di sicurezza attiva (oltra a un’estetica molto raffinata) sono le sue peculiarità. E per quanto riguarda la sua affidabilità? Vediamo cosa propone questo gioiello tecnologico coreano:

  • E’ lunga 494 cm, larga 197 e alta 171 cm, dimensioni che collocano come rivale di BMW X5, Mercedes GLE e Lexus RX
  • La Genesis GV80 è dotata dei più recenti sistemi di aiuto alla guida, fra cui la frenata automatica, l’assistente alla guida in autostrada (in grado di apprendere e riprodurre lo stile di guida del pilota), il sistema che suggerisce al guidatore quando effettuare una sosta (ne percepisce i segni di stanchezza) e il monitoraggio dell’angolo cieco. È presente anche il navigatore satellitare con realtà aumentata, che sovrappone i dati di navigazione all’immagine reale della strada ripresa da una telecamera.
  • I sistemi avanzati di assistenza alla guida sui modelli GV80 e G80 utilizzano telecamere e sensori per rilevare gli ostacoli o ridurre al minimo l’impatto delle collisioni. Il GV80 potenzia queste capacità con l’apprendimento automatico per assistere ulteriormente lo Smart Cruise Control (SSC) e l’Highway Driving Assist (HDA). Quando attivato, SCC regola automaticamente l’acceleratore e la frenata per mantenere una distanza prestabilita dai veicoli che la precedono. Il GV80 versione 2021 aggiunge una nuova dimensione all’SCC con l’apprendimento automatico che è in grado di monitorare il comportamento del conducente anche quando SCC non è attivato. Osservando i tempi e la reattività dell’accelerazione del guidatore e la distanza successiva mantenuta, il sistema può approssimare un comportamento simile quando viene attivato SCC.
  • Una nuova funzionalità chiamata Road Preview consente alla fotocamera frontale di scansionare la strada da percorrere e identificare dossi e altri ostacoli. Se vengono rilevati, le sospensioni a controllo elettronico (ECS) regolano automaticamente lo smorzamento delle sospensioni per ridurre il movimento del corpo e la durezza dell’impatto delle ruote. La funzione Road Preview è di serie sul GV80 3.5T. 
  • Il GV80 ha, infine, 10 airbag. Ha debuttato con un airbag centrale anteriore. Situato tra il sedile del conducente e la console centrale, si apre in 0,3 secondi in caso di collisione laterale per aiutare a prevenire la collisione tra i due passeggeri seduti davanti o tra i passeggeri e i componenti del veicolo. L’impianto di airbag viene fornito di serie su tutti i modelli GV80. 

I sistemi avanzati di assistenza alla guida (ADAS) all’avanguardia includono anche:

  • Highway Driving Assist II (HDA II): questo sistema assiste il guidatore in una più ampia varietà di situazioni rispetto al passato, comprese le manovre di cambio corsia quando viene utilizzato l’indicatore di direzione e quando altri si uniscono davanti al guidatore.
  • Smart Cruise Control con Machine Learning (SCC-ML): una prima mondiale, SCC-ML incorpora l’intelligenza artificiale (AI) all’interno della funzione Advanced Driver Assistance System (ADAS) che aiuta l’auto ad apprendere lo stile di guida del guidatore. L’apprendimento automatico potenzia anche il nuovo sistema HDA (Highway Driving Assist) adattando la sensibilità e la reattività dello sterzo in base al comportamento del guidatore. Questi parametri si regolano anche in base alla modalità di guida selezionata. Altri miglioramenti all’HDA includono la capacità di eseguire cambi di corsia avviati dal conducente, una migliore reattività per evitare che i veicoli entrino nella corsia a basse velocità e la capacità di regolare la posizione del veicolo all’interno della corsia quando gli altri si avvicinano.
  • Forward Collision-Avoidance Assist (FCA): questo sistema può aiutare a fermare automaticamente il GV80 in determinate situazioni in cui esiste il rischio di collisione con un veicolo in avvicinamento rilevato sul lato sinistro o destro dell’incrocio. GV80 può anche aiutare a rilevare potenziali rischi di collisione in determinate situazioni in cui, ad esempio, un pedone viene rilevato in prossimità del veicolo mentre è in movimento.
  • Blind-Spot Collision Avoidance Assist (BCA): BCA è essenzialmente un Blind Spot Monitor con funzionalità attive. BCA aiuta a ridurre la possibilità di un potenziale impatto con un veicolo in movimento e può avvisare il guidatore se un veicolo viene rilevato nell’angolo cieco del guidatore.
  • Lane Follow Assist (LFA): L’LFA aiuta un conducente a rimanere al centro della propria corsia riconoscendo gli indicatori di corsia e i veicoli che precedono.

Ulteriori funzionalità ADAS che debuttano sul GV80 2021 includono:

  • Lane-Change Oncoming (LO): aiuta a prevenire le collisioni con veicoli nelle corsie opposte su autostrade o strade non divise.
  • Lane Side (LS): la paura Land Side aiuta a prevenire le collisioni laterali quando si immette in un’altra corsia con la possibilità di vedere due corsie oltre.
  • Junction Turning (JT): questa funzione applica automaticamente i freni se viene rilevato un veicolo nella corsia opposta quando si effettua una svolta a sinistra in un incrocio.
  • Junction Crossing (JC): l’auto attiva automaticamente i freni se viene rilevato un veicolo che attraversa da sinistra o da destra quando si entra in un incrocio.
  • Evasive Steering Torque Assist (ESA): l’ESA assiste nelle manovre di evitamento applicando la coppia sterzante una volta che il guidatore ha attivato l’input di sterzata.
  • Rear Cross-Traffic Collision Avoidance-Assist (RCCA): questa funzione avverte i conducenti di auto che provengono da sinistra o da destra durante la retromarcia e frena automaticamente se una collisione sembra imminente.
APTOPIX Tiger Woods Vehicle Crash Golf
Il Genesis GV80 danneggiato di Woods viene rimosso dal luogo dell’incidente a Rancho Palos Verdes, in California. (FOTO AP / RINGO HW CHIU)

È importante notare che tutte queste caratteristiche di sicurezza esistono per prevenire un incidente o per aiutare in caso di incidente. Quello che non possono fare, ovviamente, è aumentare la qualità costruttiva di un veicolo, che è uno dei fattori più importanti in un incidente. La maggior parte dei conducenti presume che il proprio mezzo sia sicuro solo perché si trova in un veicolo di grandi dimensioni. Non è così. La qualità costruttiva di un veicolo è della massima importanza, indipendentemente dalle dimensioni.

Questo è esattamente ciò che Genesis ha fatto con la sua intera gamma, mettendo la sicurezza e la qualità costruttiva in prima linea durante lo sviluppo del nuovo brand di lusso che potrebbe aver contribuito a salvare la vita di Tiger Woods.

Tiger Woods e l’incidente

Chi è Tiger Woods? Il più noto tra i golfisti professionisti, è ritenuto uno dei più forti golfisti che abbiano mai solcato i campi del nobile gioco, nonché certamente il migliore dell’era moderna.  Ha avviato la sua straordinaria carriera nel golf nel 1997, quando è diventato l’uomo più giovane e il primo afroamericano a vincere gli Stati Uniti Masters. Nella sua carriera Woods ha vinto 110 tornei professionistici, di cui 15 Major, risultando essere il giocatore ad aver ottenuto più titoli individuali. Ha mantenuto la prima posizione del ranking mondiale per un totale di 683 settimane, ed è anche l’unico golfista ad aver vinto, a cavallo tra il 2000 e il 2001, tutti e quattro i tornei Major nell’arco di un anno. Re del campo da golf e del gossip, Tiger Woods è uno degli sportivi più pagati al mondo. Nel 2014 è diventato famoso anche per essere stato il primo sportivo in assoluto ad aver superato un miliardo di dollari di guadagni tra vittorie e incassi dai vari sponsor.

Tiger ha avuto il grave incidente d’auto nella contea di Rolling Hills Estates, a sud di Los Angeles, negli Stati Uniti, martedì scorso 23 febbraio. L’incidente è avvenuto intorno alle 7 ora locale, quando in Italia erano le 16. Il suo agente ha fatto sapere al New York Times che Woods ha subìto diverse ferite alle gambe ed è stato trasportato d’urgenza in ospedale. In un comunicato sul suo profilo Twitter, si legge che è stato sottoposto a “un lungo intervento chirurgico” alla caviglia e sulla parte bassa della gamba destra. Nel comunicato viene anche specificato che Woods è “sveglio, reattivo e in ripresa“.

Secondo quanto riporta Il Post, “la dinamica dell’incidente non è ancora stata del tutto chiarita, ma si è verificato su un tratto ripido in discesa e particolarmente pericoloso di una strada principale, dove secondo il Los Angeles Times, che ha parlato con le autorità del luogo e con i residenti, non sono rari gli incidenti. L’auto, il SUV GV80 della Genesis, ha subito grossi danni e il parabrezza è stato rimosso per estrarre Woods, che quando sono arrivati i soccorsi stava cercando di tirarsi fuori da solo.”

Insomma, ben venga la tecnologia soprattutto quando è legata alla sicurezza. Un incidente del genere, data la sua gravità, in tempi passati, su un’automobile diversa, sarebbe stato letale per il conducente. In attesa di avere in commercio automobili che guidano da sole (aziende come Google ci lavorano già da anni) possiamo solo affidarci alle eccezionali caratteristiche di sicurezza che solo alcune case possiedono e che, come nel caso della GV80, fanno la differenza.

Non ci vorrà molto per rivedere nuovamente Tiger su un campo da golf, pronto a stupire con i suoi colpi straordinari i suoi innumerevoli ammiratori.

Articolo Precedente

Borgo Office. La scrivania con vista sui borghi più belli d'Italia.

Articolo Successivo

Carismatica Oprah

Ultime News

E’ buono per me?

di Chiara Narracci – Sociologa – Il “WORLD HAPPINESS REPORT” è una classifica dei Paesi più