Digital meeting “Esperienze di innovazione dal Mezzogiorno” e presentazione della Call4Startup South Up!

///
5 mins read

Un evento interessante al quale si potrà partecipare aderendo QUI. L’evento viene presentato così:

South Up! è un’iniziativa ideata e sostenuta da Eni attraverso Joule, la scuola di Eni per l’Impresa, in collaborazione con Fondazione Politecnico di Milano, PoliHub e ALSIA, che ha l’obiettivo di individuare e raccogliere progetti imprenditoriali innovativi e sostenibili in ambito Agritech e Agroenergia provenienti dalle Regioni del Mezzogiorno, per accelerarne la crescita attraverso il coinvolgimento attivo delle aziende agricole lucane. In palio un programma di accelerazione imprenditoriale e un grant di 30.000€ per tre vincitori.

L’iniziativa rientra nell’impegno di Eni di sostenere l’imprenditorialità innovativa nel Mezzogiorno, agevolando l’adozione di tecnologie avanzate che garantiscano la sostenibilità ambientale e sociale e accelerino la transizione energetica.

Scopri di più su South Up!

Il Digital Meeting del 29 aprile sarà l’occasione per presentare i dettagli della Call4Startup dedicata alla raccolta delle candidature – aperta dal 19 aprile al 13 giugno – e discutere delle sfide e delle opportunità per l’ecosistema dell’innovazione del Mezzogiorno.

La Call supporterà le realtà selezionate a individuare un business case ed avviare una sperimentazione con le aziende agricole che partecipano all’iniziativa, mettendo loro a disposizione risorse competenze tecniche e di business funzionali agli obiettivi del progetto.

Interverranno:

Giorgio VentreDirettore del Dipartimento di Ingegneria Elettrica e delle Tecnologie dell’Informazione dell’Università Federico II di Napoli e Direttore Scientifico della IOS Developer Academy

Mariarita CostanzaCEO e Co-Founder di Everywhere TEW – Travel Experience Work

Giovanni Rizzo, Partner di Indaco Venture e CEO di Biouniversa

Luciana De Fino, COO di IEM e CEO di Air Drone

Jacopo MeleDigital Life Coach

L’incontro sarà moderato da Giovanni IozziaChief Editor di EconomyUp.

Chi c’è dietro?

Joule si occupa di formare le aspiranti e gli aspiranti imprenditori, con moduli in aula e a distanza, e di supportare anche chi ha già una startup, ma fatica a svilupparla. La mission di Joule è formare e sostenere nello sviluppo del proprio progetto aspiranti startupper che vogliono crescere e far crescere I’Italia in maniera sostenibile. 

Joule, inoltre, andrà a supportare la nascita di nuove imprese nel sud Italia e a rinnovare il tessuto industriale esistente, rilanciando l’economia locale e riducendo la perdita di capitale umano e il gap tra ricerca scientifica e attitudine imprenditoriale.  

La Fondazione Politecnico di Milano nasce nel 2003 per volontà del Politecnico di Milano, delle principali istituzioni della città e della Regione Lombardia, con il supporto di alcune importanti realtà imprenditoriali.

La mission della Fondazione è contribuire a innovare e a sviluppare il contesto economico produttivo del Paese operando per rendere più efficace il rapporto tra Politecnico e imprese, istituzioni e pubbliche amministrazioni, attraverso il supporto professionale, anche su scala internazionale, alle attività di ricerca, formazione e terza missione dell’Ateneo.

La Fondazione rafforza il percorso di sviluppo dell’Ateneo rendendo l’innovazione fruibile.

Condivide con le realtà produttive e con il territorio i molti punti di forza che caratterizzano la ricerca nei campi dell’ingegneria, dell’architettura e del design e dando slancio al progresso per costruire il futuro.

PoliHub, Innovation Park & Startup Accelerator del Politecnico di Milano , gestito dalla Fondazione dell’Ateneo, supporta la nascita e la crescita di startup ad alto contenuto tecnologico promuovendo processi di collaborazione tra le università e le aziende attente all’innovazione.

Oggi conta più di 100 realtà tra start up e aziende, che operano in diversi ambiti di innovazione, dal Design all’ICT, dal Biomed all’Energy, Cleantech e più in generale sviluppano prodotti e servizi ad alto contenuto tecnologico e creativo. PoliHub, nella Top 5 dei migliori incubatori universitari al mondo secondo il ranking di UBI Index, supporta le startup altamente innovative attraverso un modello di business scalabile, lavora a stretto contatto con le grandi aziende in un’ottica di Open Innovation, offre programmi di Accelerazione, Mentorship e Advisory.

PoliHub è oggi il punto di Punto di riferimento in Italia per la creazione di impresa tecnologica innovatativa.

Articolo Precedente

La nuova mappa che mostra i 7.600 progetti finanziati in Italia coi fondi europei

Alber Elbaz
Articolo Successivo

Il mondo della moda piange Alber Elbaz

Ultime News