Nintendo

Passo falso di Nintendo: 25.000 reclami dai consumatori

/
3 mins read

Di Nicola Venturini –

Il colosso giapponese Nintendo non è solito a scivoloni con il suo pubblico. Certo, siamo abituati alla segretezza e ai colpi di scena del team del genio Miyamoto, colpi quasi sempre andati a buon fine.

Ricordo quando il mercato delle consolle era dominato da Sony (Playstation) e Microsoft (Xbox). Nintendo fece una manovra rischiosissima ma allo stesso tempo geniale. L’azienda giapponese introdusse infatti proprio in quel momento difficilissimo la Wii, una consolle con attributi totalmente differenti dai due prodotti di successo di Sony e Microsoft.

Facendo ciò, invece di targetizzare i giocatori abituali, la Wii andò a stuzzicare un gruppo più ampio consentendo una esperienza di gioco concentrata più sull’interattività del medium e sul divertimento. Oltre a questo Nintendo introdusse il controller wireless dotato di un sensore di controllo di movimento, creando così un prodotto completamente differente rispetto ai suoi competitors.

Il bis lo fece dieci anni dopo con Nintendo Switch, altro grosso rischio corso e altro colpo di genio riuscito. Consolle assolutamente innovativa per l’utilizzo portable e fisso, con controller wireless che portava avanti la precedente visione di successo della Wii.

Purtroppo però, non tutte le ciambelle vengono col buco. Proprio nel controller della Switch infatti si annidava un problema di costruzione. Pensare a quanto Nintendo abbia investito negli anni sulla qualità e l’innovazione di materiali, stride davvero con quanto successo in questi giorni…

Il controller Joy-Con

La notizia fresca dal web riporta infatti che l’Organizzazione europea dei consumatori (BEUC) ha richiesto alla Commissione europea di indagare sui reclami di deriva dei Nintendo Joy-Con. Il gruppo BEUC rappresenta più di 40 organizzazioni di consumatori in tutta l’Unione europea e l’organizzazione afferma di aver ricevuto quasi 25.000 reclami da consumatori di tutta Europa su controller Joy-Con difettosi.

“Secondo le testimonianze dei consumatori, nell’88% dei casi, i controller di gioco si sono rotti entro i primi due anni di utilizzo, afferma il BEUC (tramite Eurogamer). Il gruppo ha ora presentato una denuncia alla Commissione europea sostenendo che Nintendo è coinvolta in un’obsolescenza prematura e “omissioni fuorvianti di informazioni chiave per i consumatori”.

I proprietari di Nintendo Switch hanno segnalato problemi con i controller Joy-Con rimovibili della console sin dal suo lancio quasi quattro anni fa. La maggior parte dei rapporti si è concentrata su strani problemi del joystick che creano falsi input. Nintendo riparerà gratuitamente i controller Joy-Con difettosi, ma anche i modelli Switch aggiornati stanno iniziando a riscontrare dei problemi…

Fonte: TheVerge.com

Veneto. Ex curatore di magazine e libri, approfondisce ora il mondo dell’editoria digitale e del web marketing. Ama la montagna e le lunghe camminate. Frase preferita: “chi no ga testa, ga gambe”.

Articolo Precedente

Il nuovo Concorde, l'AS2, mette le ali

Articolo Successivo

SAP e Microsoft: la partnership integra Microsoft Teams

Ultime News