alimentazione e salute

Salute, quanto è importante seguire un’alimentazione corretta

/
4 mins read

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), circa 1/3 delle malattie cardiovascolari e dei tumori potrebbero essere evitati ricorrendo ad una alimentazione equilibrata e sana. Un dato che non sembra lasciare dubbi sull’importanza di una dieta corretta ai fini di una vita in salute e che dovrebbe spingere ad una ridefinizione della nostra vita quotidiana nella quale, troppo spesso, l’alimentazione corretta viene sacrificata ad esigenze lavorative o alla mancanza di informazione. Le conseguenze in questi casi sempre più pericolose per la salute pubblica.

I vantaggi assicurati da una corretta alimentazione

Perché è importante seguire un regime alimentare corretto? I motivi sono da ricercare soprattutto nei tanti vantaggi che esso è in grado di assicurare tra i quali si possono ricordare in particolare:

  • la possibilità di evitare pericolose carenze nutrizionali;
  • il rifornimento di riserve di energia e nutrienti grazie alle quali è possibile garantire il mantenimento ottimale delle funzioni dell’organismo;
  • l’opportunità di evitare aumenti di peso che possono avere conseguenze deleterie su molte funzioni del nostro organismo;
  • la prevenzione nei confronti delle malattie croniche, le quali sono spesso favorite proprio dall’eccesso di peso.

Il logorio della vita moderna

La vita moderna e in particolare la sua organizzazione tesa a rispondere ad esigenze lavorative sempre più pressanti, induce ad un logorio fisico e mentale: se un tempo era la pubblicità a consigliare il Cynar per porvi rimedio, oggi è la medicina a denunciare come l’eccesso di stress stia provocando danni sempre più evidenti alla nostra salute saldandosi, peraltro, ad altri fattori quali mancanza di sonno, il sempre più pronunciato aumento della vita media, l’abuso di farmaci e un’alimentazione squilibrata, eccessivamente ricca di carne.
Il logico risultato di tutto ciò è un’alterazione sempre più pronunciata del nostro equilibrio ed il modo migliore di porre riparo a questo andazzo è rappresentato proprio dalla corretta alimentazione. Un obiettivo che può essere realizzato anche tramite accorgimenti come ad esempio la trasformazione dei pasti in momenti di convivialità o cercando di informarsi al meglio, separando la realtà dalla suggestione.

Salute e alimentazione corretta: quali i cibi da privilegiare?

Per cercare di porre rimedio a questi squilibri, gli specialisti nel corso degli ultimi anni sembrano aver individuato nei cibi digeribili la vera chiave di volta. E proprio per questo motivo sarebbe necessario individuare quelli che lo sono realmente.
Ad esempio è risaputo che frutta e verdura sono altamente digeribili. Non tutte però. Come riporta il sito Benessere Guru, basti pensare che in alcune persone il consumo di broccoli, cavoli, carciofi, cachi, legumi, funghi, cavolfiori, asparagi e cavoletti di Bruxelles può tradursi in gonfiore addominale e produzione di gas intestinale.
Mentre sarebbero da privilegiare il pesce poco grasso, il miele, il tè, la pasta poco condita, il riso e alimenti che sono in grado di regalare un’azione digestivo stimolante. Una categoria in cui vanno a rientrare il finocchio, la curcuma, lo zenzero, l’aloe, il mango, l’ananas, il kiwi e la papaya.

Pierfrancesco Palattella, Consulente Digital Marketing, Seo, Digital PR. Co-owner di Linking Agency, giornalista e formatore di scrittura tecnica per i motori di ricerca, aiuta aziende ad aumentare la visibilità su Google.

Investimenti pubblicità digitale
Articolo Precedente

Boom di investimenti pubblicitari digitali nel primo quadrimestre del 2021, + 17,7%

Articolo Successivo

Employee Retention: l'arte di trattenere i talenti in azienda

Ultime News