/

PMI e le opportunità del fotovoltaico: l’esempio di EnerGred

2 mins read
EnergRed fotovoltaico

Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza previsto per far ripartire l’economia italiana dopo la crisi economica innescata dalla pandemia da Covid 19 ha messo al centro la transizione ecologica con la creazione di un Ministero ad hoc per quella che può essere considerata la vera rivoluzione del presente e degli anni avvenire. Dei 248 miliardi messi a disposizione per l’Italia sui 750 totali del Recovery Fund per tutti i paesi UE, infatti, alla transizione ecologica è riservata la porzione maggiore, 69.6 miliardi, che devono servire per rivedere radicalmente i processi produttivi, il reperimento di energia da fonti rinnovabili, la riqualificazione immobiliare e la tutela del territorio.

I fondi del Recovery Fund

Per quel che riguarda l’efficienza energetica e lo sviluppo delle energie rinnovabili, circa 2.2 miliardi saranno destinati alla creazione di nuove comunità energetiche e il consolidamento di quelle già esistenti con l’obiettivo di facilitare lo scambio virtuoso di energia a livello locale, creare realtà sostenibili e rendere le persone partecipi attivamente alla salvaguardia dell’ambiente.
Secondo uno studio di Elemens-Legambiente, infatti, tali comunità saranno in grado di installare nuova potenza da energia rinnovabile pari a 17GW entro il 2030 (circa il 30% dell’obiettivo climatico previsto dal Pniec). Per la creazione di comunità energetiche il ruolo centrale è svolto dalla configurazione SEU (Sistema Efficiente di Utenza) attraverso la quale un’azienda che si dota di un impianto a energia rinnovabile, oltre all’autoconsumo, può rivendere l’energia prodotta in eccedenza a un utilizzatore locale presente nel territorio circostante nel quale l’azienda opera.

Utilizzo efficiente dell’energia fotovoltaica

In questo modo, si avrà un costo per l’energia auto consumata più basso rispetto ai costi di rete,  e si implementa anche un sistema di scambio di energia in modo sostenibile e condiviso che può coinvolgere l’intera comunità in un cambiamento ormai inderogabile.
Per facilitare la realizzazione di comunità energetiche in Italia esistono aziende specializzate che aiutano le PMI nel cammino verso la transizione energetica. Tra gli esempi di maggior successo c’è EnerGred, società di servizi energetici specializzata nella realizzazione di progetti ad alto valore aggiunto per quel che riguarda la produzione, l’immagazzinamento, la trasformazione e l’utilizzo efficiente dell’energia fotovoltaica,  che nel suo storico ha fatto già registrare 6.7 MW installati, 8GWh di energia green prodotta e 4.6 Kton emissioni di CO2 risparmiate.

Un supporto per aziende che vogliano il fotovoltaico

Grazie allo sfruttamento di un algoritmo SEU proprietario, Energred affianca l’azienda che vuole installare il proprio impianto fotovoltaico facendola aderire alla sua offerta Care&Share presente sul sito www.energred.com, attraverso la quale la PMI può contare su una approfondita analisi preliminare divisa in tre fasi nella quale l’azienda valuta il luogo di installazione, suggerisce le possibili soluzioni e infine progetta e realizza l’intervento.
La particolarità di questo servizio risiede nel fatto che la PMI che si lega a Energred, può disporre del nuovo impianto fotovoltaico senza costi di installazione, realizzazione, gestione e manutenzione, pagando i costi energetici con uno sconto del 20% circa rispetto ai costi di rete e condividendo con l’azienda installatrice l’opportunità di guadagno scaturente dallo scambio in loco con le altre realtà presenti sul territorio. Inoltre dopo 12 anni di utilizzo, l’impianto diverrà totalmente di proprietà della società che ha sottoscritto il contratto con EnerGred.

Aspetti economici e di reputazione

Come dicevamo, oltre ai risvolti economici che sono direttamente tangibili, esistono anche rilevanti elementi  per quel che riguarda gli aspetti reputazionali. Una PMI che abbraccia la transizione energetica e una visione verso la salvaguardia del pianeta, viene percepita in modo positivo dalla comunità, in particolare nel presente nel quale stiamo vivendo dove la sensibilità per certe tematiche è aumentata in maniera esponenziale.
Creare comunità energetiche efficienti è una delle grandi sfide che l’Italia, e il Mondo in generale, deve riuscire a consolidare nei prossimi anni ed è solo grazie all’impegno e alla determinazione delle imprese che questo risultato può essere raggiunto, con benefici che non riguardano unicamente gli aspetti economici ma anche, e soprattutto, la sostenibilità e la tutela dell’ambiente che ci circonda.

Pierfrancesco Palattella - Consulente Digital Marketing, Seo Specialist, Digital PR. Co-owner di Linking Agency, giornalista e formatore di scrittura tecnica per i motori di ricerca. Aiuto le aziende ad aumentare la visibilità su Google.

Latest from Approfondimenti

TUTTI I TEMI DALLA A ALLA Z